Lo spagnolo del team Ducati di MotoGP, Jorge Lorenzo, sta migliorando sempre più  la confidenza con l’universo delle Rosse emiliane. Gara dopo gara cresce il feeling con la sua moto da gara, la Desmosedici GP17. Il prossimo turno sarà un altro importante capitolo per scrivere la storia di questa emozionante stagione, che vede come contendenti al campionato un pilota della Ducati, Andrea Dovizioso, e il campione del mondo in carica, Marc Marquez. Il team Ducati, per riuscire a tornare alla vittoria, che manca dal 2007, avrà bisogno anche dell’aiuto di Jorge Lorenzo. Nell’ultima uscita a Misano Adriatico, lo spagnolo era al comando della corsa, quando ha perso il controllo della sua moto ed è stato protagonista di un high-side, terminando così la sua gara. Nel frattempo, in attesa del prossimo appuntamento di Aragon, il campione delle due ruote si è cimentato in una sfida particolare.

Il maiorchino in sella alla Ducati Panigale Superleggera si è misurato con un avversario particolare, un paracadutista. L’obiettivo per raggiungere la vittoria era completare per primo i quattro chilometri di distanza. Jorge avrebbe dovuto compiere un giro sul circuito di Varano, mentre il paracadutista sarebbe stato in caduta libera da 4.000 metri. Ad organizzare il tutto ci ha pensato la Shell, per valutare se è più veloce una moto di Superbike oppure un paracadutista. La sfida è emozionante e le immagini parlano chiaro. Chi è stato a compiere i 4.000 metri nel minor tempo possibile è stato proprio Lorenzo, con un successo arrivato in extremis, in cui la natura nella forma della forza di gravità ha perso la sfida contro un capolavoro di ingegneria come la splendida Ducati, guidata con abilità da un pilota fuori dal comune.