La Ducati centra la seconda fila a Brno. Andrea Iannone ha chiuso al quarto posto la sessione di Q2 mentre il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso ha ottenuto il sesto tempo. Al mattino, nella sessione di FP3 decisiva per l’accesso alle Q2, il pilota di Vasto aveva ottenuto il quinto miglior tempo mentre il “Dovi” aveva terminato al nono posto. Nelle qualifiche gli alfieri di Borgo Panigale hanno montato la gomma posteriore morbida sulle Desmosedici GP15 che gli ha permesso di ottenere i migliori tempi alla seconda uscita.

Iannone non parla di podio ma un pensierino, Marquez, Rossi e Lorenzo permettendo, potrebbe anche farlo: “Ovviamente avrei preferito essere in prima fila, ma sono comunque contento per come è andata la giornata. Sarebbe stato difficile riuscire a migliorare il mio tempo perché ho spinto veramente tanto ed ero al limite, ma ho comunque cercato di tirar fuori tutto quello che potevo. L’utilizzo della gomma morbida posteriore qui non ci aiuta quanto si potrebbe immaginare e di per se non è un gran vantaggio. Adesso sarà importante trovare qualche altro decimo per migliorare il passo, che è comunque già buono se comparato a quello delle ultime gare. Per questo motivo voglio ringraziare tutti i ragazzi del team e gli ingegneri: qui stiamo soffrendo di meno, e dobbiamo continuare a lavorare per arrivare il più vicino possibile ai primi e mettergli il fiato sul collo”.

Moderatamente soddisfatto anche Dovizioso: “Sono contento di essere tornato finalmente in seconda fila perché è molto importante per domani in funzione gara. Nel giro veloce ho fatto un errore che non mi ha permesso di migliorare ulteriormente il mio tempo, ma sono contento della posizione considerando il feeling che ho con la mia moto. Non ho potuto spingere al massimo perché non riuscivo ad essere molto fluido e quindi dovremo cercare di migliorare ancora il setting della mia Ducati. Sarà una gara particolare, e bisognerà vedere quanto sarà possibile spingere, soprattutto in percorrenza di curva. I primi sono forse un po’ lontani, ma credo che potremo fare comunque una bella gara”.