Gara difficile per le Ducati nel GP di Olanda. Andrea Iannone, partito dalla seconda fila grazie al sesto crono fatto segnare in qualifica, è stato autore di un buon avvio ed è transitato in quinta posizione al termine del primo giro. Nel corso della terza tornata ha superato Pol Espargarò ed è salito al quarto posto, posizione che ha mantenuto fino al traguardo, chiudendo con un vantaggio di oltre cinque secondi sul pilota spagnolo: “E’ stata una gara difficile perché quando ambisci ad ottenere risultati diversi non è facile essere soddisfatto di un quarto posto anche se porti a casa punti importanti. In gara sono partito molto bene, a differenza degli altri GP ma non sono riuscito ad essere efficace nei primi tre o quattro giri e ho faticato a superare subito Aleix Espargarò, quindi ho perso contatto con Jorge, Marc e Vale. Ho avuto un passo da gara molto simile a quello di Jorge, quindi probabilmente potevamo provare a fare qualcosa di più. C’è comunque da essere contenti e soddisfatti perché siamo riusciti a portare a casa il massimo di quello che potevamo ottenere oggi”.

Decisamente sfortunata la gara di Andrea Dovizioso, che partiva dalla quarta fila dopo il decimo tempo ottenuto in qualifica. Il pilota romagnolo è riuscito a risalire fino alla quinta posizione nel corso dell’undicesimo giro, dopo aver superato Smith, Crutchlow e i fratelli Espargarò, ed ha mantenuto la posizione fino alla quattordicesima tornata. Purtroppo una vibrazione anomala della sua GP15 lo ha costretto a rallentare il suo ritmo fino alla dodicesima posizione finale: “E’ davvero un peccato, ero riuscito a recuperare fino alla quinta posizione – ha spiegato Dovi -. Ero dietro a Iannone quando si è rotto un particolare della sella a cui è anche attaccato lo scarico che, muovendosi, ha creato una grossa vibrazione sull’anteriore. Ho dovuto rallentare perché ho rischiato di cadere tante volte e questo non mi ha permesso di portare a casa un buon risultato”.

Ducati è ora terza nella classifica riservata ai costruttori, con 132 punti, mentre il Ducati Team mantiene la seconda posizione nella classifica per i team: “Iannone ha fatto davvero una bella gara, partendo bene dallo schieramento e riuscendo a mantenere un passo molto costante che gli ha permesso di tagliare il traguardo con un meritato quarto posto – ha detto Luigi Dall’Igna, Direttore Generale Ducati Corse -. Purtroppo un inconveniente tecnico ha condizionato la gara di Dovizioso. Sono cose che non dovrebbero succedere ma guardiamo avanti con fiducia”.