Sul nuovo tracciato di Austin, in Texas, si è svolta la presentazione della nuova Panigale R. Per svelare la fiammante Ducati, è stato scelto questo tracciato (su cui si correrà tra poco più di un mese la MotoGP) per il successo della casa di Borgo Panigale negli Stati Uniti dove tiene testa alla Ferrari. La Panigale R è la moto da cui deriva la Panigale SBK con cui Carlos Checa ha centrato la Superpole nel primo round del Mondiale SBK a Phillip Island.

I suoi 195 cv nel motore Superquadro la eleggono a bicilindrico più potente del mondo. La palma di una delle moto più innovative se la guadagna, invece, grazie al fatto di essere senza telaio: il motore è infatti collegato al cannotto di sterzo da a una struttura anteriore che funge anche da airbox. Questo spiega il peso ridottissimo, soli 165 kg a secco compreso l’ABS.

Tra i fiori all’occhiello le sospensioni Ohlins a regolazione elettronica e i componenti ultraleggeri utilizzati come le bielle in titanio e un albero motore alleggerito per aumentare il regime di rotazione (ben 12.000 giri). Grazie ai rapporti accorciati aumentano coppia e accelerazione, inconfondibile con il sound dello scarico racing Ducati Performance. Prestazioni incredibili ed eccellenza tecnologica eleggono la nuova regina della famiglia Superbike, che costa 32.000 euro.

Qui l’articolo completo sul lancio della Panigale