DS Virgin Racing conquista il primo podio in Formula E. L’autore dell’impresa è Sam Bird che in Malesia, nella seconda gara stagionale, centra un ottimo secondo posto dietro al vincitore Lucas di Grassi. Dopo una buona sessione di prove libere, le qualificazioni di Bird sono state rovinate da un grosso urto alla curva numero tre. La situazione sembrava avversa al ventottenne inglese, con una 14esima posizione sulla griglia di partenza, ma alla fine di una grande rimonta è riuscito a salire sul podio.

A metà gara, Sam Bird ha effettuato il cambio di monoposto tra il secondo gruppo di piloti, rientrando in pista in nona fila, e ritrovandosi così in buona posizione. La guida accorta del pilota britannico, insieme a un’efficiente gestione della batteria, gli ha permesso di avanzare in classifica. Bird ha poi alzato il ritmo a tre giri dal termine e, approfittando della contesa tra Loïc Duval e Robin Frijns, ha guadagnato ancora posizioni. Jérôme d’Ambrosio, compagno di Duval, ha poi subito una rottura della sospensione all’ultimo giro, permettendo a Bird di arrivare secondo posto, sul circuito dove lo scorso anno aveva centrato un’incredibile vittoria.

Un risultato accolto con ancora più felicità, dal momento che uno dei sistemi di ricarica delle monoposto di Sam era in panne a meno di un’ora dalla partenza. Il team DS Virgin Racing ha dovuto riparare urgentemente la parte posteriore dell’auto: “Dedico questo risultato al team DS Virgin Racing! I ragazzi hanno lavorato molto duro per risolvere i problemi emersi poco prima della gara. Erano sotto pressione, senza parlare delle condizioni di lavoro con tanto caldo e umidità. Sappiamo che è necessario andare veloce per vincere in questo campionato, ma bisogna anche essere capaci di raggiungere il traguardo. Ed è quello che abbiamo saputo fare”.

La giornata è stata decisamente più frustrante per il compagno Jean-Éric Vergne, costretto all’abbandono sin dalla prima curva dopo uno scontro con Nick Heidfeld e Jacques Villeneuve: “Non so bene cosa sia successo, ma non sapevo dove andare nella prima curva. In compenso sono molto felice per Sam e per il team. È stato davvero uno sforzo collettivo! Siamo felicissimi di aver conquistato un altro podio, qui a Putrajaya, dopo aver vinto con Sam l’anno scorso”. Alex Tai, Team Principal di DS Virgin Racing, ringrazia la squadra per il risultato: “La tenacia di Sam, unita all’affidabilità della catena di trasmissione di DS Automobiles, ci ha permesso di raggiungere un grande risultato. Vorrei anche ricordare gli sforzi di tutto il team, che sono riusciti a sostituire due componenti della vettura poco prima della partenza della gara”.

Con 24 punti, il pilota DS Virgin Racing occupa ora il terzo posto del campionato piloti. Il campionato di Formula E prende ora la strada per l’Uruguay per il prossimo ePrix di Punta del Este del 19 dicembre.