DS E-Tense anticipa il futuro del marchio francese al Salone di Ginevra 2016. A un anno dal lancio del nuovo brand e dopo il rinnovamento di tutti i suoi modelli europei, DS è di nuovo protagonista con un prototipo abbina l’abilità artigianale all’uso di strumenti digitali.

Con 4,72 m di lunghezza, 2,08 m di larghezza e 1,29 m di altezza, DS E-Tense si presenta con una silhouette da coupé Gran Turismo, sottolineata dalla pinna dorsale cromata di color Verde Amétrine metallizzato. Il lato più all’avanguardia, concetto caro al design DS, è la parte posteriore: come la concept Divine anche il nuovo prototipo non ha il lunotto introducendo la tecnologia di retro-visione digitale. La firma luminosa presenta una lavorazione dei moduli LED della parte anteriore che si ispira al mondo della gioielleria e dell’orologeria mentre le luci diurne sono disegnate come dei “points perles”. Nella parte posteriore, gli indicatori di direzione integrati nel tetto sono ispirati alla DS del 1955 al contrario delle luci posteriori con tecnologia full LED disegnate come delle scaglie.

Gli interni abbinano il savoir faire del lusso alla francese a materiali nobili, come i pellami patinati e impunturati dei sedili e l’alluminio inciso a lavorazione “guilloché” con motivo “Clous de Paris” intorno ai toggle switch della console centrale. La plancia dalla struttura è in acciaio laminato a freddo mentre il volante a forma di “tulipano”. Per valorizzare ulteriormente gli interni sono stati creati oggetti specifici, in collaborazione con grandi marchi del lusso francese: dalla custodia porta casco con la Maison Moynat a un orologio, esemplare unico, prodotto da BRM Chronographes, fino all’esperienza audio firmata FOCAL con 9 altoparlanti da 640 W e controllo con Digital Signal Processor.

Impegnata nel campionato del mondo di Formula E, DS ha scelto di dotare la sua ultima creazione di una modalità di propulsione propria 100% elettrica con una potenza di 402 CV e coppia di 516 Nm. L’autonomia è di 310 km in ciclo misto (360 km in ciclo urbano) e le batterie agli ioni di litio da 53 kWH si trovano sotto al telaio dell’auto che pesa 1,8 tonnellate. L’accelerazione da 0 a 100 km/h si annuncia in 4,5 secondi per una velocità di punta di 250 km/h. Il telaio monoscocca a 2 posti è in carbonio, e dotato di sospensioni indipendenti a doppio triangolo sovrapposto mentre il centro di gravità abbassato, poiché le batterie sono posizionate sotto al pianale. Specifici gli pneumatici Michelin Pilot Supersport (anteriori 245/35 ZR 20, posteriori 305/30 ZR 20).

Dopo DS 4 Concept, è ora DS E-Tense a beneficiare di alcuni dei suoi componenti progettati con un metodo innovativo, il “design parametrico” che permette di generare superfici e volumi in modo diverso: ne sono un esempio la plancia in acciaio e la griglia della calandra del frontale che si avvale anche della stampa 3D. La tecnologia DS Led Vision, firma luminosa presente su tutte le DS attuali, diventa attiva con i moduli LED, studiati ispirandosi al mondo dell’orologeria o della gioielleria, in grado di ruotare di 180° offrendo nuove funzionalità come la funzione high-way per l’autostrada oppure la funzione meteo, che allarga il flusso luminoso in caso di pioggia, neve o nebbia.

Tra gli equipaggiamenti la retro-visione digitale abbinata alla telecamera posteriore e la tecnologia«clean cabin» che, integrata alla climatizzazione, rileva, analizza e filtra continuamente gli inquinanti provenienti dall’esterno e purifica l’aria dell’abitacolo. La strumentazione digitale ad alta definizione presenta un quadro strumenti da 12″ associato al touch screen da 10″. Quest’ultimo è dotato di comandi efficaci e intuitivi, gestiti da un sistema elettronico sviluppato in collaborazione con Coyote. Nell’abitacolo le informazioni della vettura misurano parametri come la purezza dell’aria e il regime dei due motori preannunciando lo stile delle future interfacce DS.