Proprio nel giorno dello svolgimento del Gp degli Usa di Superbike a Laguna Seca (California) dominati dalle Ducati, nella categoria Superbike/Superstock 1000 del campionato statunitense MotoAmerica si è consumata una tragedia che ha visto i piloti spagnoli Bernat Martinez e Dani Rivas perdere la vita in seguito a un drammatico doppio incidente in gara.

Mentre si sta tuttora cercando di capire l’assurda dinamica che ha coinvolto ben cinque piloti, dalla ricostruzione sembra che alla curva 1, il segmento incriminato, sullo scollinamento dopo il traguardo, la bagarre innescatasi tra numerose moto abbia generato un contatto provocando cadute per effetto domino. Le condizioni di Bernat Martinez, 35 anni di Valencia del team Yamaha Blumaq e Dani Rivas, 27 anni della Galizia della scuderia BMW Allende, sono sembrate subito gravi. Intervenuti immediatamente i soccorsi sanitari in pista sono stati rispettivamente stati trasportati al Community Hospital di Monterey ed al Natividad Medical Center di Salinas. Purtroppo però entrambi i piloti sono deceduti a causa dei traumi riportati.

La gara della Superbike/Superstock 1000, ottavo round del circuito stagionale MotoAmerica, era l’ultima in programma nella giornata. Il presidente di MotoAmerica, Wayne Rainey ha mestamente commentato l’incidente e la tragica perdita dei due piloti iberici molto noti agli aficionados del circuito: “Non ci sono parole per descrivere quello che proviamo. Le nostre sincere condoglianze vanno alle famiglie dei piloti, ai loro cari, ed a tutta la famiglia estesa di MotoAmerica. Sono nei nostri pensieri e nelle nostre preghiere”.