A dieci anni dal suo esordio sul mercato italiano, Dr Automobiles torna alla carica con 4 nuovi modelli presentati al Motor Show di Bologna 2016. Dopo 15.000 unità immatricolate, arriva il tentativo di rilancio dell’azienda molisana, fondata 10 anni a Macchia d’Isernia dall’imprenditore Massimo Di Risio. Il nuovo corso riparte da nuovi modelli disegnati, progettati e sviluppato in Italia ma assemblati in Cina negli stabilimenti Chery e Jac che porteranno alla luce il nuovo DR5, il SUV “cavallo di battaglia” per Dr Automobiles, che debutterà a febbraio 2017 prima dello “Sport Utility” compatto DR3 e di DR4, fino al SUV “full size” DR6.

Il progetto Dr Automobiles – spiega una nota dell’azienda di Isernia – si è rafforzato con “una nuova partnership industriale” avviata con il Gruppo cinese Jac che vanta oltre 500.000 autovetture prodotte nel 2015, 350.000 delle quali erano destinate al mercato cinese. La collaborazione tra DR e Jac sarà il pilastro della nuova DR4, “Sport Utility” di medie dimensioni – 4,32 m di lunghezza – con un motore da 1,6 litri di cilindrata per 120 CV di potenza.

Gli altri modelli svelati al Motor Show 2016 di Bologna sono frutto della storica alleanza fra DR e Chery che hanno già portato alla luce la citycar DR0: la nota introduttiva DR Automobiles spiega come la partnership in questione sia “rinsaldata anche grazie all’appoggio dei partner cinesi con cui abbiamo potuto superare le difficoltà successive alla vicenda di Termini Imerese” (viste le trattative per rilevare lo stabilimento Fiat di Termini Imerese, ndr).

Il restyling del SUV DR5 presenta un aggiornamento nei dettagli estetici con un motore 1.6 a doppia fasatura variabile da 126 CV. Più ridotto nelle dimensioni il SUV compatto DR3, new entry equipaggiata con un 4 cilindri da 1,4 litri e 104 CV di potenza. La quarta novità è il DR6 che si annuncia l’ammiraglia con dimensioni decisamente maggiori rispetto al resto della gamma – 4,5 m di lunghezza – e con un motore 2.0 da 137 CV. I modelli saranno disponibili anche con cambio CVT ed alimentazione bi-fuel, GPL e metano, grazie alla consolidata partnership fra DR e BRC, azienda cuneese nel settore di ricerca, sviluppo e produzione di impianti a gas naturale e Gpl che ha recentemente conquistato il titolo italiano rally con Giandomenico Basso su Ford Fiesta GPL.

I quattro nuovi modelli saranno in vendita tra febbraio e giugno del prossimo anno a prezzi decisamente interessanti: l’intera gamma DR sarà messa in vendita, “full optional”, a non più di 19.900 euro, come riportato dalla nota introduttiva di DR Automobiles. Obiettivo dichiarato dell’azienda prendersi lo spazio lasciato in Italia da Chevrolet e arrivare a quota 2% del mercato.