Il setting che la Ducati ha trovato in Repubblica Ceca è soddisfacente secondo Valentino Rossi che, forte del nuovo contratto con la Yamaha, adesso sembra anche più rilassato all’indirizzo della Ducati. Ma il Dottore stenta ancora ad essere tra i più veloci. 

Ai microfoni dei giornalisti di Mediaset, il solito Valentino Rossi non si mostra assolutamente un pesce fuor d’acqua, anzi, dispensa dichiarazioni anche molto intense che hanno il sapore del riassunto stagionale:

Per me è stata la posizione migliore dell’anno, è andata piuttosto bene, siamo riusciti a essere competitivi. Sono stato sempre molto vicino ai primi, mi sono giocato la seconda fila fino all’ultimo e alla fine ci sono riuscito. Partire dalla seconda fila è importante e più facile per la gara.

Valentino, dunque, partirà dalla sesta posizione e speriamo che vada meglio dell’ultima volta. Lo stesso Rossi ammette che il motogp di Indianapolis è stato un disastro. Un po’ forse a causa della moto, ma stavolta le critiche sono soprattutto all’asfalto e alla pista americana:

Abbiamo perso greep, mentre qui la moto riesco a guidarla meglio, non siamo lontani come passo.

Subito prima di lui, ironia della sorte, c’è Andrea Dovizioso che oggi corre con una squadra satellite della Yamaha e che presto vestirà la casacca di Borgo Panigale.