Le voci che da giorni si rincorrevano sulla possibile nomina di Capirossi alla consulenza per la sicurezza sono state sedate dalla nomina ufficiale comunicata dalla Dorna.Le due ultime decisioni della Dorna sono state davvero importanti: la prima è stata quella di dedicare il circuito di Misano alla memoria di Marco Simoncelli. L’altra, più recente, è la nomina di Loris Capirossi come consulente per la sicurezza.

Capirossi ha abbandonato il motociclismo nell’appuntamento di Valencia. Nel suo album personale può annoverare molti successi: 22 anni di carriera, 328 partenze, tre titoli mondiali e 99 podi. A questi traguardi si aggiunge l’opportunità avuta di correre nella 125 cc, nella 250 cc, nella 500 cc e nel MotoGP.

Un’esperienza in pista che sarà sicuramente importante all’organico della Dorna, soprattutto adesso che sono state introdotte delle nuove regole CRT, che è prevista l’introduzione della Moto3 e che si correrà nella classe regina con nuove moto 1000 cc.

Il campionato sarà più emozionante ma non deve essere assolutamente trascurato l’aspetto della sicurezza. E qui Capirossi avrà un ruolo fondamentale. La sua consulenza, oltre che alla questione sicurezza, sarà estesa anche ad altri temi: il nuovo regolamento, la competizione e l’omologazione delle piste.

La Dorna, come tributo a Capirex ha anche chiesto di ritirare dalla circolazione il numero 65 del pilota italiano. Un omaggio che finora era stato riservato soltanto a Schwantz.