La scuderia di Maranello si è imposta per la bravura di Alonso ma anche per le sventure dei diretti avversari, quelli che per metà gara hanno definito il ritmo sul circuito. Ecco perché Domenicali invita i suoi a restare con i piedi per terra. 

La Ferrari non può che essere contenta di quanto ha fatto vedere Alonso sul circuito di Valencia: una partenza fulminea ed un cinismo fuori dal comune dietro la safety car.

A Valencia, come ampiamente annunciato sulle riviste di settore, erano stati messi in pista scarichi e fondo nuovo ma questi miglioramenti non avevano dato l’effetto sperato durante le prove libere. Immediatamente i tecnici si erano messi al lavoro nell’intento di migliorare le prestazioni della Rossa entro la gara di Silverstone.

Alonso e Massa erano finiti in undicesima e tredicesima posizione sulla griglia di partenza e sapevano già che il circuito di Valencia non è particolarmente adatto ai sorpassi. Insomma è stata tutta una rincorsa. Ecco allora che Domenicali si espone cautamente sui risultati di Maranello:

Dobbiamo ancora migliorare la macchina ma oggi è una giornata straordinaria per Fernando e per la squadra; dopo quello che è successo sabato non eravamo contenti; ho sentito dire tante stupidaggini ma questo fa parte del gioco, ognuno dice la sua ma quella di oggi penso sia la risposta più giusta.