Anche nell’anno appena archiviato la Ferrari aveva pensato di poter essere al pari della Red Bull, ma mentre Vettel si è portato a casa il secondo titolo mondiale, la Rossa è rimasta con un pugno di mosche in mano. Il 2012 sarà diverso. Il prossimo anno, ovvero il 2012 che è iniziato da un giorno, riserva delle ottime sorprese alla Formula 1 anche se non ci sono ancora risultati certi che arrivano dai test delle vetture che saranno inserite nel prossimo campionato. Si tratta soprattutto di dichiarazioni e speranze che in alcuni caso sanno convincere parecchio.

E’ il caso di Stefano Domenicali, team principal della Ferrari che finora era stato molto cauto sul futuro della monoposto di Maranello. A distanza di qualche mese dalla conclusione di un campionato deludente, però, sembra aver ripreso vigore.

Molti vantaggi sono stati tratti dalla sostituzione di Aldo Costa con Pat Fry in qualità di direttore tecnico. In questo modo sono stati risolti diversi problemi tecnici. Domenicali dà un colpo al cerchio ed uno alla botte e dopo l’entusiasmo profuso per il nuovo modello di Ferrari, torna a parlare molto cautamente della Rossa.

Occorrerà attendere il primo test in pista per essere sicuri che i cambiamenti apportati sono efficaci. La strada però, stavolta sembra quella giusta verso il recupero completo della competitività.