Tra le auto coinvolte nel Dieselgate Volkswagen ci sono anche quelle in dotazione alle forze dell’ordine italiane. Lo scorso maggio il gruppo Volkswagen ha vinto la gara d’appalto per la fornitura di 206 vetture, 100 destinate alla Polizia di Stato e 106 all’Arma dei Carabinieri, con la possibilità di arrivare a 4.000 unità nel corso dei prossimi 3 anni per una spesa totale di 184 milioni di euro. Il 3 luglio 2015, giorno della consegna nella sede della Volkswagen a Verona, erano già stati raccolti 925 ordini, di cui 475 “pantere” e 450 “gazzelle”

Il modello in questione è la Seat Leon con il motore 2.0 Tdi da 150 cavalli. Quelle già consegnate sarebbero circa un centinaio e montano proprio il motore Euro 5 nel mirino per il software incriminato che ha portato al Dieselgate (tra le condizioni del bando del Ministero dell’Interno non c’era quella dell’omologazione Euro 6, in vigore dal 1 settembre 2015). Le stesse auto la cui vendita è stata sospesa in forma precauzionale la sospensione dopo la lettera inviata a tutti i concessionari del gruppo da parte dell’amministratore delegato di Volkswagen Italia, Massimo Nordio. Ironia della sorte, proprio le auto delle forze dell’ordine sarebbero in qualche modo “fuorilegge” nonostante debbano affrontare test molto rigorosi come quello dei 30.000 chilometri senza soste.

Alla gara d’appalto per le auto delle forze dell’ordine avevano partecipato anche FCA, Citroën e BMW con il gruppo tedesco a spuntarla nel finale contro l’ex Fiat per soli 83 euro a vettura, cifra insignificante rispetto ai 43.897 euro del prezzo di acquisto di ogni singola vettura. La fornitura di Volkswagen è passata alla storia perchè per la prima volta la Polizia di Stato si era rivolta per le sue auto a un costruttore estero, poi incappato in uno dei più grande scandali automobilistici degli ultimi tempi. Per capire cosa fare con le auto già in uso coinvolte nel Dieselgate Volkswagen, nei prossimi giorni è previsto un incontro tra i manager della Seat e i vertici delle forze dell’ordine. Nessun problema, invece, per le Seat Leon fornite con motore omologato Euro 6 e quindi pienamente in regola.