Al margine del Gran Premio della Malesia possiamo dire che la Repsol Honda è stata soltanto sfortunata ma avrebbe tranquillamente potuto puntare al mondiale sia con Pedrosa, sia con Stoner. Lo spagnolo, ancora una volta, è salito sul primo gradino del podio. 

In Malesia torna sul podio anche Stoner che dopo un rientro un po’ opaco in Giappone ha provato a mettere le mani avanti dicendo di non essersi ripreso completamente dall’infortunio rimediato ad Indianapolis. Poi, ad una settimana dalla gara giapponese, tutto sembra cambiato.

Stoner è uno dei pochi che resta in piedi per i tredici giri che sono valsi la vittoria a Pedrosa. Ecco come si esprime lo spagnolo sulla gara:

“E’ un bel momento e un bel giorno E’ la mia prima vittoria sul bagnato dopo tanto tempo, quando piove è sempre stato difficile per me ma oggi è stata una gara magnifica, ho dentro una sensazione incredibile. Chiaramente un errore di Lorenzo all’ultima curva sarebbe stato buono per me, però va bene anche così. Ringrazio ancora una volta la squadra per avermi aiutato a migliorare sul bagnato. Phillip Island? Quella è la pista di Casey Stoner. Lui va veramente forte lì, speriamo di lottare bene e fare una buona gara”.