Silverstone ha regalato agli spettatori una gara davvero entusiasmante. Vedere Lorenzo che studia la situazione e poi s’impone è stato strabiliante ma anche Crutchlow e gli altri che si sono dati battaglia nelle retrovie, hanno saputo tenere alta la tensione. Ecco cosa hanno dichiarato Lorenzo, Pedrosa e Stoner

Lorenzo è alla sua terza vittoria consecutiva e non è certo come Stoner che anche dopo il successo ha sempre un velo di tristezza negli occhi. Jorge ha vinto e lo ribadisce, con il sorriso.

In primo luogo dice che questa è una stagione quasi perfetta per lui. La gara di Silverstone è stata sicuramente molto dura, anche per il fatto di aver lottato per riprendere la testa della corsa. Sicuramente ha provato (riuscendoci) a non fare stupidaggini e si è divertito molto nel duello con Stoner. Eppure il mondiale resta aperto e difficile.

Stoner ha cercato invece di migliorare la moto nel warm-up ma ha subito capito di avere delle difficoltà rispetto agli avversari, per esempio non ha saputo imprimere alla moto la stessa inclinazione della Yamaha, da aggiungere al problema del chattering sull’anteriore. Fortuna che è arrivato secondo.

Sul podio ci è finito anche Pedrosa che fino alla fine pensava di poter passare il compagno di squadra. Si è rilassato negli ultimi tre giri e quando voleva dare un’accelerazione decisiva alla sua moto, questa non lo ha sostenuto nel sorpasso. Sicuramente dovrà lavorare con la squadra per avere una stabilità migliore ed essere al pari di Lorenzo sul lato tecnico.