Per la Honda Gresini si tratta di un risultato molto importante ma soprattutto è stata una gara formidabile quella siglata da Bautista che si è imposto addirittura su Stoner, appena rientrato dopo il lungo infortunio. Un podio tutto spagnolo quello di Motegi. 

Pedrosa, Lorenzo e Bautista, sono loro i tre più veloci sul circuito giapponese. Pedrosa ha fatto una gara spettacolare ma difficile nella gestione. Lorenzo è stato costretto a riconoscere che la Honda è la squadra più veloce al momento.

Infine Bautista, fresco di rinnovo di contratto con la Honda Gresini, la squadra di Sic (in foto). Ecco la sua lunga dichiarazione ai giornalisti presenti sul circuito:

Questo è stato davvero un ottimo fine settimana. Sabato ho rinnovato il contratto col team Gresini e oggi è arrivato è il secondo podio della stagione. Da fuori la lotta con Crutchlow può essere sembrata divertente, ma da dentro guidare e combattere così è sempre molto impegnativo. Sono molto contento del lavoro fatto nel weekend e sapevo di poter fare una buona gara, con un buon passo. Abbiamo fatto un buon risultato, ma dobbiamo continuare a lavorare per fare meglio, anche se mi trovo molto bene su questa moto e con il team. All’inizio non sono partito molto bene e faticavo a fare i sorpassi, poi quando sono arrivato dietro a Crutchlow avevo paura di stargli in scia perché avevo problemi con i freni. Anche nel warm-up avevamo visto che si scaldavano davvero tanto e poteva essere pericoloso. Negli ultimi giri però ho provato ad attaccare e abbiamo lottato duro per molte curve. Per fortuna alla fine sono riuscito a centrare il podio ed è stato divertente. Speriamo di continuare a fare bene.