Il MotoGP di Silverstone, anche per l’instabilità meteo, è stato uno degli appuntamenti più entusiasmanti della stagione, un circuito dove fino alla fine si resta con il fiato sospeso nell’attesa di vedere impresso sul tabellone, l’ordine d’arrivo ufficiale. Ecco qualche dichiarazione sotto il podio. 

Sui primi tre gradini del podio ci sono finiti i soliti Lorenzo, Stoner e Pedrosa. Il primo ha ribadito la difficoltà di vincere il mondiale ma ha preso atto della sua superiorità in pista. Stoner ha pagato le conseguenze di una cattiva scelta sulle gomme, mentre Pedrosa non è riuscito a superare il compagno di squadra, ma ha dato veramente tutto nel finale.

Uno dei grandi protagonisti di Silverstone è stato sicuramente Bautista che è partito in pole ma ha poi concluso la gara in quarta posizione, che poi sarebbero 5 secondi appena di distanza da Lorenzo. La Honda Gresini sta facendo progressi e la scelta della gomma anteriore non è stata determinante. Bautista ritiene cruciale il cambio della forcella.

Dovizioso, invece si è ritirato, poi ha osservato il suo compagno di squadra arrivare subito dopo i grandi. Avrebbe potuto far bene nel finale, proprio quando anche i migliori hanno iniziato a perdere terreno.

Rossi è uno dei più amareggiati dal risultato finale. Superato anche dal compagno di squadra, ha definito “irrisolvibili” i problemi della Ducati. L’ultima spiaggia, per il Dottore, è mettere mano al motore. Ma soltanto al suo!