Lorenzo dà una lezione di stile a Dani Pedrosa e a Casey Stoner che chiudono comunque dietro al campione del mondo in carica. Forse è proprio l’incantesimo di Laguna Seca quello che mette le ali a Lorenzo e le zavorre a tutti gli altri. 

Lorenzo ha conquistato la sua quarta pole position a Laguna Seca. Un traguardo che ormai ottiene da ben quattro anni ma che sembra ancora come la prima volta. Basta dare un’occhiata alla dichiarazione che ha rilasciato il campione della Yamaha ai giornalisti:

Per Yamaha era importante essere in pole position qui, ma più importante sarà la gara. Nell’ultimi giro ho provato ad andare forte e nell’ultima parte del tracciato mi sono inclinato tantissimo per aprire prima il gas perché sapevo che qualche centesimo sarebbe stato necessario per fare la pole. Ma in gara ci saranno i punti in palio e penso che il ritmo mio di Casey e Dani sarà molto simile.

Insomma alla vigilia della gara americana tutti i big sono rimasti chiusi in un pugno di centesimi alimentando l’attesa per una competizione che, dal punto di vista dello spettacolo, non ha certo deluso.

Stoner è apparso scocciato perché la moto non gli ha reso il massimo. In fondo Lorenzo gli ha soffiato la pole per appena 74 centesimi.