Qualcuno conosce Aligi Deganello? Se non siete veramente appassionati di MotoGp e se non avete seguito tutte le commemorazioni seguite alla scomparsa di Marco Simoncelli, non potete conoscere questo personaggio che lavora spesso “dietro le quinte”. Aligi Deganello è il capotecnico che per anni ha allenato Marco Simoncelli. Si riteneva uno zio per il ragazzo morto prematuramente durante l’ultimo Gran Premio di Sepang. Diceva in alcune interviste di non potersi dichiarare come un padre perché Paolo Simoncelli è una persona a sua volta molto speciale.

Di fatto la vittoria nel mondiale 250, Simoncelli la doveva proprio a Deganello. Con lui aveva ritrovato la fiducia come pilota. Il 2007 era stato considerato un anno di preparazione alle vittorie del 2008 nella 250, ottenute a bordo di una Gilera.

L’unione tra Sic e Aligi si era quindi consolidata a colpi di successi, fino a che Marco non era stato ritenuto a ragione uno dei piloti più veloci del campionato del mondo.

Dopo la morte di Sic non solo i fan hanno attraversato un momento di buio, anche molti tecnici e sportivi legati al pilota di Coriano sono entrati nel circolo vizioso dell’impossibilità di andare avanti. Poi piano piano, hanno iniziato a trovare la loro “nuova strada”.

Per Aligi la nuova strada si chiama Max Biaggi. Non se la sentiva di restare nel team Gresini e dopo aver chiesto un consiglio a Paolo Simoncelli ha accettato l’offerta della Aprilia. Dall’essere a contatto con il migliore amico di Rossi, adesso si trova ad essere il numero uno dell’avversario di Valentino. Bel salto!