In occasione della presentazione del centenario Eicma, l’Esposizione Mondiale del Motociclismo, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori (ANCMA) ha diffuso una serie di dati relativi alla produzione dei veicoli a due ruote a motore che danno un’idea del peso dell’Italia in questo mercato. Negli ultimi 5 anni la produzione mondiale è cresciuta del 39% in termini di unità ma i Paesi Occidentali hanno sofferto un calo del -59% con l’Europa che fa segnare un -54%. L’Italia, nonostante un calo del -52%, rimane il primo produttore europeo. Un crollo che nel Vecchio Contintente dal 2007 riguarda anche le biciclette. Unica eccezione l’Italia, dove nel 2013 la produzione di bici è cresciuta del +22% rispetto al 2012.

Nonostante la crescita dell’export, la bilancia commerciale europea di due ruote è rimasta negativa per -4,7 mld di euro. In Italia invece il saldo nel 2013 è stato positivo per un miliardo di euro. Questo dato pone il nostro Paese al terzo posto al mondo (dietro a Cina e Giappone) per saldo attivo della bilancia commerciale a valore e negli ultimi 20 anni ha contribuito alla bilancia italiana per 16,3 mld in totale.

In Europa circolano circa 32 milioni di ciclomotori e motocicli (foto by InfoPhoto), di cui 8,6 solo all’interno dei nostri confini. Il giro d’affari dei costruttori che hanno propri impianti di produzione in Italia è quantificabile in 3 miliardi e 700.000 euro (il 53% del fatturato europeo) mentre le aziende che hanno sede in Italia impiegano circa 15.000 addetti (il 56% della manodopera del continente). La somma totale del mercato delle 2 ruote (scooter e moto immatricolate maggiori di 50cc) da gennaio a settembre 2014 raggiunge quota 157.011 veicoli, pari al -1,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Tra le iniziative intraprese da Ancma da sottolineare quella sul fronte assicurativo in cui l’Associazione presenterà entro l’anno un progetto, rivolto agli utenti finali, per dimezzare i costi delle polizze (QUI I DETTAGLI). Ancma ha inoltre partecipato attivamente allo sviluppo della proposta, presentata dall’onorevole Daniele Capezzone, che prevede l‘abolizione del bollo moto e approvata in Commissione Finanze. La misura sarà prossimamente discussa in Parlamento.

LEGGI ANCHE

Eicma 2013 Milano: le foto delle ragazze più belle

Eicma 2013 anteprime: le principali novità dello scorso anno

Yamaha SR 400: il vintage che torna di moda con suoni anni ’70

Kawasaki J300, la verdona lancia il primo scooter