Dakar 2017 day 3 - Alla fine di una tappa molto dura e selettiva durante la quale gli equipaggi hanno raggiunto il punto più
alto del rally, a 4900 metri di altitudine, la Peugeot 3008 DKR è stata protagonista di una storica tripletta nella speciale e gli equipaggi Loeb/Elena, Sainz/Cruz e Peterhansel/Cottret si piazzano ai primi tre posti in classifica generale.

La terza tappa lunga 364 km e divisa in due parti è stata molto faticosa sotto vari punti di vista. Infatti, ha riservato ai copiloti le prime difficoltà di navigazione, mentre i veicoli hanno dovuto affrontare i problemi della mancanza di ossigeno. Partito prudente all’inizio del rally, Stéphane Peterhansel ha vinto la speciale e ha compiuto un balzo spettacolare in classifica generale, passando dal 7° al 3° posto: “E’ un ottimo risultato globale per il Team Peugeot Total - ha raccontato Monsieur Dakar -. Per quanto ci riguarda, abbiamo vinto la speciale. Non abbiamo avuto intoppi, non abbiamo fatto il minimo errore di navigazione e non ci siamo dovuti fermare per nessun motivo”.

Leader alla fine della seconda tappa, Sébastien Loeb ha affrontato un compito molto più delicato perché faceva da apripista. La sua corsa è stata ostacolata da una foratura all’inizio della seconda parte ma l’alsaziano ha conservato il primo posto in classifica generale: “Alla fine ne siamo usciti indenni e non era affatto ovvio - ha detto Loeb -. Nella seconda parte della speciale siamo stati vittima di una foratura ed abbiamo perso due minuti per cambiare la ruota. Ho colpito una pietra che non avevo visto. Eravamo riusciti ad avvicinarci a Nasser Al Attiyah sulla Toyota, ma in quel momento abbiamo perso il contatto con lui. Poi non l’abbiamo più rivisto”.

Loeb conserva 42 secondi di vantaggio su Carlos Sainz: “E’ stata una tappa davvero dura, con numerose difficoltà - ha spiegato il pilota spagnolo -. Abbiamo sbagliato una volta la rotta, nella prima parte della speciale, e ho dovuto spingere a fondo nella seconda parte per non perdere posizioni in classifica generale. Era importante non avere problemi”. Più complessa la tappa di Cyril Despres e David Castera che hanno anche sbattuto violentemente contro una roccia uscendo da un fiume: “Questa giornata è iniziata male – ha detto Despres -. David ha fatto un buon lavoro a livello di navigazione e il nostro ritmo era buono ma alla fine della prima parte della speciale, lo sterzo è diventato molto duro: avevamo forato il radiatore del fluido idraulico. Per ripartire abbiamo dovuto fare una piccola riparazione per creare una derivazione nel radiatore. Abbiamo perso due minuti per questo e siamo arrivati in ritardo alla partenza della seconda speciale”.

Bruno Famin, direttore Peugeot Sport, sorride ma tiene i piedi per terra: “Abbiamo ottenuto una tripletta nella speciale ed occupiamo ora i primi tre posti in classifica generale. E’ davvero un ottimo risultato! Ma è solo la prima vera tappa di questa Dakar 2017 e ce ne saranno da percorrere altre 9 come questa”.

Dakar 2017 day 3, classifica
1. PETERHANSEL Stéphane (FRA) / COTTRET Jean-Paul (FRA), PEUGEOT 3008DKR, 04 h 18 min 17 sec
2. SAINZ Carlos (ESP) /CRUZ Lucas (ESP), PEUGEOT 3008DKR, +01 min 54 sec
3. LOEB Sébastien (FRA) / ELENA Daniel (MON), PEUGEOT 3008DKR, + 03 min 08 sec
4. HIRVONEN Mikko (FIN) / PERIN Michel (FRA), Mini, + 03 min 57 sec
5. DESPRES Cyril (FR) / David CASTERA (FRA), PEUGEOT 3008DKR , + 07 min 48

TIPO DI TERRENO: salita in altitudine, prime parti in fuoripista, attraversamento di guadi.
CONDIZIONI DI GUIDA: navigazione difficile, effetti dell’altitudine
DATI METEO: grandi differenze di temperatura (da 3° a 32°C), un po’ di pioggia e anche grandine in alta quota
VELOCITA’ MEDIA: 80 km/h
VELOCITA’ MASSIMA: 182 km/h

Dakar 2017 day 3, classifica generale provvisoria
1. LOEB Sébastien (FRA) / ELENA Daniel (MON), PEUGEOT 3008DKR, 6 h 54 min 56 sec
2. SAINZ Carlos (ESP) /CRUZ Lucas (ESP), PEUGEOT 3008DKR, + 00 min 42 sec
3. PETERHANSEL Stéphane (FRA) / COTTRET Jean-Paul (FRA), PEUGEOT 3008DKR, +04 min 18 sec
4. HIRVONEN Mikko (FIN) / PERIN Michel (FRA), Mini, + 09 min 38 sec
5. ROMA Nani (ESP) / HARO Bravo (ESP), Toyota Hi-Lux, + 13 min 04 sec
7. DESPRES Cyril (FR) / David CASTERA (FRA), PEUGEOT 3008DKR , + 15 min 25 sec