Tappa movimentata alla Dakar 2016 per il Team Peugeot Total con Sébastien Loeb che perde più di un’ora e Stéphane Peterhansel che passa al comando della classifica generale. Leader della prova alla partenza da Salta, il nove volte iridato del WRC ha perso 6 minuti in un insabbiamento all’inizio della seconda parte della speciale prima di incappare in un cappottamento a 10 km dall’arrivo.

I due piloti sono riusciti a riparare la vettura da soli e a raggiugere il traguardo con 1 ora e 8 min di ritardo: “In un rio abbastanza grande e veloce, sono arrivato un po’ a destra ma in quel punto c’era un solco – ha spiegato Sébastien Loeb -. Non abbiamo visto questa crepa del terreno. Ci siamo entrati a tutta velocità e abbiamo urtato il gradino risalendo, il che ci ha fatto cappottare. Il radiatore era rotto e siamo riusciti a fare una derivazione del circuito e a rimettere l’acqua. Abbiamo cambiato le due ruote posteriori che erano rotte. E quando ci apprestavamo a ripartire, abbiamo visto che c’era un giunto cardanico rotto. Siamo scesi e abbiamo rismontato tutto. Alla fine siamo riusciti a ripartire, ma avevamo perso più di un’ora. Il nostro obiettivo è stato sempre quello di accumulare esperienza. E’ vero che la prima settimana è andata meglio del previsto perché eravamo al comando. Ora la situazione è meno brillante. Che questo succeda a circa 10 km dal traguardo è molto frustrante, ma è la vita. Dobbiamo continuare”.

Ora in testa alla Dakar 2016 c’è la coppia Peterhansel/Cottret, protagonista di una rimonta straordinaria nella fine del percorso. Arrivato a più di 6 minuti di distacco dopo le sue vicissitudini, l’equipaggio n°302 ha chiuso terzo a 31 secondi da Nasser Al Attiyah, vincitore della giornata dopo 393 chilometri di speciale: “Abbiamo forato una gomma e abbiamo perso molto tempo nella prima speciale. Nella seconda, c’erano i primi tratti di fuoripista, le prime piccole dune e quella che si chiama erba da cammelli. In questa parte abbiamo tenuto un buon ritmo e abbiamo riguadagnato più di cinque minuti. Finiamo non lontani dai primi ma l’evento di rilievo è che Séb abbia commesso un errore proprio davanti a noi. Eravamo a 20 o 30 secondi di distanza da lui. In un rio molto grande, è entrato in una buca e si è cappottato. Questo destabilizza un po’ la squadra perché avevamo tre vetture davanti e ora ne abbiamo solo due. E’ una situazione molto meno facile. Personalmente ho ripreso il comando ma è impossibile gestire questa situazione”.

Carlos Sainz, in testa alla tappa al penultimo posto di controllo, finisce secondo a soli 12 secondi di ritardo dal vincitore, nonostante l’handicap di fare da apripista. Piazza d’onore anche in classifica generale con 2 minuti e 9 secondi dalla vetta: “Fare da apripista è stato complicato, perché la seconda parte della speciale ci ha presentato i primi tratti di fuoripista di questa Dakar, con tratti di erba da cammelli e molta navigazione. Lucas ha fatto un ottimo lavoro e sono contento di non avere perso troppo tempo oggi”.

Ottimo quarto tempo per Cyril Despres che ottiene il suo migliore posto in classifica finora sulle quattro ruote: “E’ il mio miglior risultato in una speciale della Dakar con una vettura! E’ la prima volta che riesco a guidare davvero forte con la  Peugeot 2008 DKR! Non devo affatto arrossire per i quattro minuti di ritardo dai leader. E’ andato tutto bene. Era una tappa difficile e penso che questa sia una seconda partenza della Dakar. Sono molto contento del lavoro di David perché è la prima volta che guida così veloce nei guadi e sulle dune”.

Dakar 2016 tappa 8, classifica (Salta-Belén)
1. Nasser Al-Attiyah (QAT)/Matthieu Baumel (FRA), Mini All 4 Racing, 4 h12min23s
2. Carlos Sainz (ESP)/Lucas Cruz (ESP), PEUGEOT 2008 DKR, +12s
3. Stéphane Peterhansel (FRA)/Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, + 31s
4. Cyril Despres (FRA)/David Castera (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, + 4min40
5. Mikko Hirvonen (FIN)/Michel Perin (FRA), Mini All 4 Racing, +6min42
32. Sébastien Loeb (FRA)/Daniel Elena (MC), PEUGEOT 2008 DKR, +1h08min09s

Dakar 2016 tappa 8, classifica generale
1. Stéphane Peterhansel (FRA)/Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, 26h01min44s
2. Carlos Sainz (ESP)/Lucas Cruz (ESP), PEUGEOT 2008 DKR, + 2min09s
3. Nasser Al-Attiyah (QAT)/Matthieu Baumel (FRA), Mini All 4 Racing, +14min43s
4. Mikko Hirvonen (FIN)/Michel Perin (FRA), Mini All 4 Racing, +36min42s
5. Leeroy Poulter (ZAF)/Robert Howie (ZAF), Toyota Hilux, +49min32s
8. Sébastien Loeb (FRA)/Daniel Elena (MC), PEUGEOT 2008 DKR, +1h05min16s
14. Cyril Despres (FRA)/David Castera (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, +1h46min53s