La Dakar 2015 ha visto Mini ottenere un ulteriore successo. Dopo aver coperto oltre 9000 chilometri attraverso Argentina, Cile e Bolivia, ilo storico marchio inglese ha vinto la corsa più difficile del mondo per la quarta volta consecutiva. Nasser Al-Attiyah e il navigatore Mathieu Baumel hanno tagliato il traguardo a Buenos Aires laureandosi vincitori assoluti (QUI I DETTAGLI) dopo aver vinto cinque tappe su tredici a bordo della loro Mini All4 Racing: “Lo scorso anno sul podio, ho promesso che sarei tornato per vincere ed ora sono qui - ha detto il Principe del Qatar -. E’ stato molto difficile condurre la gara fin dalle prime battute e mantenere la posizione per così tanto tempo, anche perché la gara è stata molto dura. Sono molto felice di aver ottenuto questo grande risultato, e voglio congratularmi con tutti i meccanici ed il team per il grande lavoro che hanno svolto in queste due settimane”.

Quattro Mini nella top five della Dakar

“Vorrei congratularmi con Nasser Al-Attiyah e la sua squadra per questo fantastico risultato che ovviamente avrà deliziato tutta la comunità MINI attorno al mondo - ha dichiarato il Senior Vice President Mini, Jochen Goller -. Sapevamo che ci sarebbero state da affrontare molte sfide imprevedibili ma anche che l’X-raid Team, la Mini All4 Racing e ovviamente tutti i piloti erano molto ben preparati. Quest’anno il nostro obiettivo era quello di ottenere un altro grande risultato di squadra. Cinque Mini All4 Racing hanno finito la Dakar 2015 nella top ten ed in nove hanno portato a termine la gara. Sono state vinte undici tappe con quattro piloti differenti, e Nasser ha vinto. Direi quindi che abbiamo ottenuto tutto quello che ci eravamo prefissati. Nel corso del Rally Dakar 2015, abbiamo certamente visto la miglior Mini di sempre ed ora sono impaziente di vederla all’opera nella stagione 2015 della World Cup per gare a lunga durata che serviranno a prepararla per Dakar 2016″. 

Nove Mini su dieci arrivate al traguardo

Le vetture Mini hanno vinto undici delle 13 tappe in programma. In cinque casi hanno fatto doppietta e quattro di loro hanno terminato la gara ai primi cinque posti. Al-Attiyah e Baumel sono stati raggiunti nella parte alta della classifica dal polacco Holowczyc e dal navigatore francese Panseri, arrivati terzi. Ottimo quarto posto per gli olandesi van Loon e Rosegaar, alla loro prima apparizione con la MINI ALL4 Racing che hanno preceduto l’equipaggio russo formato da Vasilyev e Zhiltsov, vincitori assoluti del 2014 FIA World Cup for Cross-Country-Rallies. Nove delle dieci Mini partite sono arrivate al traguardo di Buenos Aires.