Nella decima tappa della Dakar 2014, che portava i concorrenti da Iquique ad Antofagasta, Joan Barreda coglie un’altra vittoria tra le due ruote. Il pilota spagnolo della Honda ha preceduto di undici minuti il connazionale Marc Coma, che resta leader della classifica nonostante la quinta posizione e i minuti persi. Secondo al traguardo il portoghese Helder Rodrigues con un ritardo di otto minuti seguito da Cyril Despres, a quasi dieci minuti dal vincitore. L’italiano Paolo Ceci ha chiuso con il 15esimo tempo mentre decisamente peggio è andata a Jeremias Israel Esquerre, rimasto vittima di un incidente mentre era secondo: il pilota cileano è stato tradito da alcune rocce sotto la sabbia ed è finito all’ospedale di Iquique. Marc Coma resta in vetta alla classifica con 44’10” su Barreda.

Tra le auto altro successo per il principe del Qatar Nasser Al-Attiyah che ha preceduto di 3’50″ il francese Stephane Peterhansel e di 13’45″ Nani Roma. Lo spagnolo resta al comando della classifica ma vede ridursi a 2’15″ il vantaggio su Peterhansel a tre tappe dal termine. Nel tratto di neutralizzazione della tappa, fa notizia il ritiro di Carlos Sainz a causa di un incidente. Il veterano spagnolo, vincitore dell’edizione 2010 e due volte mondiale nel rally, è rimasto leggermente ferito ma è stato recuperato dal mezzo di soccorso medico e, insieme al suo navigatore, è uscito da solo dal suo Buggy SMG andato distrutto rassicurando sul suo stato di salute.

LINK UTILI

Incidente letale: morto Morto Eric Palante

Organizzatori nel mirino “Ci stanno ammazzando”

Dakar 2014 in tv: dove vederla

Dakar 2014: il percorso tra rocce e cactus

Dakar 2014: un’edizione storica che fa il pieno di novità

Rally: i team e i piloti del campionato WRC

Rally: tutti gli appuntamenti del Mondiale WRC