Primo drammatico incidente alla Dakar 2013, che si conferma il rally raid più pericoloso del mondo. L’incidente è avvenuto ieri in Perù: due persone sono morte a causa di un grave scontro che si è verificato in Perù, a 10 km dal confine con il Cile, alle 21.30 ora locale di mercoledì. Secondo la ricostruzione fornita dagli organizzatori del raid (foto sito ufficiale), un veicolo dell’assistenza si è scontrato frontalmente con un taxi, il cui conducente e passeggero hanno perso la vita. Nell’incidente è stato coinvolto anche un secondo taxi che si è ribaltato diverse volte nel tentativo di evitare l’impatto con gli altri veicoli.

Sette persone, quattro peruviani e tre passeggeri del veicolo di assistenza, sono rimaste ferite e trasportate negli ospedali di Tacna. Lo scontro è avvenuto poco dopo l’arrivo della quinta tappa, da Arequipa in Perù ad Arica in Cile. Un aereo Antonov della polizia peruviana è stato messo in allerta speciale per trasportare i feriti a Lima, in coordinamento con il servizio medico della corsa. Le autorità del Perù hanno aperto un’inchiesta per determinare le cause esatte dell’incidente.

LINK UTILI:

Dakar 2013: quinta tappa alla Mini, tanti i ritiri

Dakar 2013 percorso: 8.400 chilometri tra deserti e imprevisti

Dakar 2013: al via 745 partecipanti di 53 nazionalità

Dakar 2013: Camelia Liparoti, la sfida di una fotografa su un quad

Dakar 2013: Miki Biasion “Parto per vincere la gara più umana del mondo”

 Dakar 2013: Marc Coma assente, la KTM punta su Castelli