Parte oggi da Lima la 34esima edizione della Dakar, il più importante o rally raid del mondo: 161 piloti di auto, 196 di moto, 75 di camion e 40 di quad (foto by InfoPhoto) dovranno attraversare le dune e le montagne di Perù, Cile ed Argentina in 14 tappe disposte su 15 giorni. Ma saranno 745 il numero di partecipanti alla gara, compresi piloti, co-piloti e meccanici (1066 contando anche coloro che fanno assistenza ai team).

Si parte con un percorso di 250 chilometri, anche se solo 13 di questi a cronometro, in una tappa essenzialmente di presentazione che si concluderà nella città di Pisco, da dove i piloti accederanno ai deserti sudamericani. Nella quinta tappa, il rally attraverserà per la prima volta una frontiera e si svolgerà in Cile fino alla settima tappa, quando si toccherà il suolo argentino. Nella dodicesima si farò ritorno in territorio cileno per raggiungere il traguardo a Santiago.

Solo un giorno di riposo, dopo l’ottava giornata. I corridori di 53, un record.  saranno seguiti dalle telecamere di 70 canali televisivi che porteranno in 190 paesi le immagini di una corsa mitica, che si correva tra Parigi e Dakar ma che da cinque anni si è spostata in Sudamerica per la mancanza di condizioni di sicurezza in Africa.

LINK UTILI:

Dakar 2013 percorso: 8.400 chilometri tra deserti e imprevisti

Dakar 2013: Camelia Liparoti, la sfida di una fotografa su un quad

Dakar 2013: Miki Biason “Parto per vincere la gara più umana del mondo”

 Dakar 2013: Marc Coma assente, la KTM punta su Castelli