Dacia ha annunciato l’arrivo, su Sandero, Sandero Stepway e Logan MCV, del motore Turbo GPL, ovviamente omologato Euro 6, che va ad arricchire un pacchetto già molto ampio di motorizzazioni ma questa volta con un occhio attento a consumi ed emissioni.

In Italia il marchio Dacia, in 10 anni, ha venduto oltre 225.000 veicoli e, dalla sua, mette dei prezzi molto competitivi, auto comunque performanti e una gamma prodotto non di certo Premium ma comunque rivolta a persone molto pratiche e che cercano vetture dinamiche ma che permettano anche di non spendere cifre folli.

Noi di Leonardo.it abbiamo potuto provare il nuovo motore Turbo GPL a bordo della Dacia Sandero Stepway, in un percorso misto urbano/extraurbano che ci ha portato da Milano a Mezzana Bigli, nella piena provincia pavese.

La cosa che balza subito agli occhi è il consumo: in quasi tre ore di viaggio è “scesa” una sola tacca dell’indicatore del gas presente, il che vuol dire che abbiamo consumato 1/5 del totale. Considerando che con un pieno di GPL (costo circa 19 euro) si possono percorrere all’incirca 500 km, i conti sono presto fatti.

Il motore è il 0.9 TCe (Turbo Control Efficiency): offre prestazioni brillanti, che si uniscono a consumi ed emissioni minimi. Ovviamente non possiamo aspettarci un’accelerazione improvvisa in partenza o uno sprint eccessivo, ma i 90 cv e la coppia di 140 Nm disponibile a 2.250 giri / minuto sono più che sufficienti per il guidatore che, consapevole d’avere in mano un motore del genere, non può aspettarsi troppo.

All’interno dell’abitacolo manca una leva che possa regolare in altezza in sedile, mentre è presente quella per muoverlo avanti e indietro in modo manuale. Alzacristalli elettrici sia anteriori che posteriori, presenta un cruscotto più che essenziale: velocità, giri del motore e un piccolo computer di bordo con dati basilari. Tutto qui, in piena filosofia Dacia: il minimo indispensabile che serve al cliente.

Berlina compatta 5 porte dalle dimensioni generose e praticità e capienza di carico del vano bagagli (320 litri), la Sandero è venduta con la motorizzazione 0.9 TCe 90cv Turbo GPL con Start&Stop (cosa da non sottovalutare) con un prezzo a partire da 9.500 €, cioè solo 500€ in più rispetto all’equivalente motore benzina (allestimento Ambiance). La versione Stepway Prestige, ovvero la più costosa tra quelle con il motore Turbo GPL, ha un costo di 12.200 €.

Il giudizio finale sulla nuova motorizzazione Turbo GPL di casa Dacia è positivo: non siamo alla guida di un’auto sportiva e nemmeno di una berlina di lusso, sia ben chiaro. Ma chi acquista un’auto del genere sa che quello che cerca è un prezzo competitivo, riprese vivaci fin dai bassi regimi e una guida pratica sia nel traffico cittadino che negli spostamenti più lunghi. E tutto questo c’è.