La nuova Logan MCV, prodotta nello stabilimento di Pitesti (Romania), la nuova capitale europea dell’auto, è moderna, pratica e immensa: 4,49 mt di lunghezza.
Sì, le sue dimensioni non passano inosservate e ha dignità e nessun compromesso quanto a qualità ferma restando la garanzia del prezzo Dacia, decisamente inferiore a quello delle concorrenti.
Il primo impatto è quello visivo e sorge la domanda spontanea a molte di noi donne:”ora come la parcheggio? “ Sfatata al primo round, posso confermare che è molto più semplice e intuitivo parcheggiare una big-size rispetto a una piccolina, in tre massimo 4 manovre e in tutta sincerità non ho mai avuto problemi di parcheggio neppure in una città caotica come Milano.
Provata per oltre 2.000 km su strada urbana, extraurbana e autostrada il comfort a bordo e il piacere di guida si sono rivelati molto buoni, anzi azzardiamo: ottimi e nessun mal di schiena dopo i tanti km percorsi. La Logan ha fatto, durante una sosta al Museo Ferruccio Lamborghini, un figurone in mezzo a tutti quei bolidi e i trattori! Tra le campagne di Cremona e Pavia, nelle strette stradine si è destreggiata senza nessuna titubanza se non quella di fermarsi per una sosta tra formaggi e culatello.

Più la guardi, la Logan MCV, è più capisci il “family feeling”, qualcosa che nasce spontaneo: non è difficile pensare a una famiglia, a come riempirla di persone amici e, con i consumi così ridotti, anche alla prossima vacanza. Nelle lunghe percorrenze è notevole l’economi nei consumi (3,8l/100km) e per la riduzione delle emissioni di CO2 (99g/km).
La versione diesel da noi provata con motore 1.5 dCi 90CV con cambio manuale e navigatore si è rilevata quindi un’ottima compagna di viaggio. L’abitacolo si distingue per i numerosi vani portaoggetti, pratici ed accessibili, per una capienza totale di 16 litri.

L’MCV che sta per Multi Convivial Vehicle ha un volume di carico senza pari nella sua categoria: è una station wagon dedicata a una clientela alla ricerca di un veicolo dalle ampie capacità di carico, confortevole e pratico, per l’utilizzo quotidiano. Ha un vano bagagli di 573 litri in configurazione di 5 posti e la possibilità di trasportare oggetti fino a 2,7 m di lunghezza. Pollice su anche per il navigatore touch intuitivo con il sistema multimediale integrato completo e grande schermo touch screen a colori da 7 pollici (18 cm). Non manca il Cruise Control con funzione di limitatore e regolatore di velocità regolabile direttamente dal volante (in opzione secondo i livelli di equipaggiamento), così come l’assistenza al parcheggio posteriore, ABS con assistenza alla alla frenata di emergenza e l’ ESP di serie fin dal primo livello di equipaggiamento, a vantaggio di un maggiore confort e sicurezza di guida.

E’ vero, la MCV è un po’ rumorosa come tutte le vetture a gasolio ma con un po’ di musica… In alternativa al Diesel sono disponibili motori a benzina: il 1.2 16v 75, il recentissimo turbo benzina tre cilindri TCe 90CV.
La versione da noi provata nell’allestimento più completo Laureate con gli optional costa appena 14.460 euro. A voi i conti.