I numeri parlano chiaro: un milione di Duster prodotti in quattro anni, un successo commerciale in più di 100 paesi sotto i due marchi Renault e Dacia per un’auto progettata per rispondere alle esigenze di tutti a livello globale, prevedendo, per esempio, perfino un adattamento al “grande freddo” della Russia, motori Flex Fuel per il Brasile, interni specifici in India e, ovviamente, anche guida a destra.

I punti di forza? Principalmente tre: abitabilità, prezzo e versatilità. La Duster, infatti, è adatta a ogni tipo di terreno.

Le Extra Limited Edition sono tre, rivolte a un target giovane sempre alla ricerca di un modo per distinguersi e per vivere le avventure quotidiane. Ciascuna delle tre versioni consta di 100 esemplari numerati, con un look originale realizzato tramite pellicola termoformabile 3M e un kit di equipaggiamenti studiato ad hoc per esaltare i tre fattori di successo di Duster.

La nostra Duster Brave

La nostra Duster Brave è pura avventura off-road ed è ispirata al nuovo trend urban chic del camouflage, con la sua texture “artic mimetic” che riveste interamente l’auto e trazione 4×4.

La versione da noi provata è Diesel, motore 1.5 dCi, disponibile con una potenza di 110 CV. La posizione di guida rialzata offre grande visibilità e facilità di anticipazione degli ostacoli, a garanzia di una migliore sicurezza.

Difficile passare inosservati, ce ne siamo resi conto appena saliti a bordo. Brave cattura lo sguardo. All’esterno notiamo il frontale con la calandra ridisegnata, impreziosita da due inserti cromati, con una nuova presa d’aria più bassa e nuovi proiettori a doppia ottica, con luci diurne di serie su tutta la gamma.

Alziamo lo sguardo e ci sono le nuove barre da tetto firmate Duster, con supporti traforati che esaltano il carattere SUV del modello, mentre nuovi cerchi in lega 16 pollici “Dark Metal”sono di serie sul livello Laureate.

Il posteriore mostra i nuovi gruppi ottici dalle linee pulite che richiamano i codici stilistici del frontale. Un terminale di scarico cromato (di serie con il Pack Look), una nuova firma “4WD” per le versioni 4×4 e una nuova maniglia posteriore completano le evoluzioni stilistiche esterne.

Gli interni fanno un deciso passo in avanti. La plancia è completamente ridisegnata, ci sono nuovi portaoggetti sulla console centrale e sulla plancia, lato passeggero, che garantiscono una migliore vivibilità a bordo. Il comfort migliora grazie ai nuovi sedili, con schienale rinforzato della panchetta posteriore e grazie a un’ergonomia dei comandi migliorata.

La guida

Il piacere di guida è assicurato da riprese e accelerazioni più nette, favorite anche dall’associazione a una trasmissione manuale a 6 rapporti adatta a potenziare le capacità off-road. La nostra versione 1.5 dCi 110 emette 127 g di CO2/km5 in versione 4×2 e 135 g/km5 in versione 4×4, con consumi dichiarati dalla casa rispettivamente di 4,8 l/100 km5 e 5,1 l/100 km5.

Diverse sono poi le modalità di guida. Con la funzione Eco Mode la Duster consente al conducente, in qualunque momento, di ottimizzare il consumo di carburante. L’indicatore di passaggio dei rapporti (Gear Shift Indicator/GSI) suggerisce, tramite segnale visivo, a quale regime cambiare idealmente il rapporto al cambio.

Con la modalità 4×2, la trasmissione è bloccata su due ruote motrici. Questa modalità è adatta alla guida su strade in buone condizioni, asciutte, e consente di ridurre il consumo di carburante.

Con la modalità Auto la ripartizione della coppia tra avantreno e retrotreno è automatica mentre in modalità Lock il sistema si blocca elettronicamente in 4×4 trasferendo costantemente il 50% della coppia sul retrotreno. Questo utilizzo è consigliato su fondo accidentato o in situazioni di scarsa aderenza (neve, fango, terra, sabbia), a velocità ridotta.

La nuova Dacia Duster beneficia, inoltre, dell’esperienza di Nissan (che oggi fa parte del Gruppo Renault) anche per il retrotreno con differenziale autobloccante, che consente alle ruote di uno stesso asse di girare in modo indipendente: una caratteristica utile, ad esempio, in caso di ruota impantanata.

La versione da noi provata Extra Limited Edition Brave-Laureate 110CV awd 1.5 dci, con cambio manuale a 6 rapporti e pack look, radar parking, ruota di scorta, volante in cuoio e vernice metallizzata, costa 19.900 euro.