Più ombre che luci per la Ducati nel Gran Premio di Spagna a Jerez (QUI IL REPORT). Oltre al problema alla mano destra, Cal Crutchlow è stato costretto al ritiro al decimo giro mentre si trovava in 14esima posizione: “Sono molto deluso del risultato di oggi. Peccato, perché nei primi giri ero molto soddisfatto della mia prestazione ed ero sicuro di poter ottenere un buon risultato nel gruppetto in cui si trovava Dovi. Soprattutto perché avevo fatto un’ottima partenza e in gara il feeling con la mia moto è stato il migliore in assoluto di questo weekend”.

Dichiarazioni decisamente più pepate quelle riportate dalla Gazzetta dello Sport: “A causa del surriscaldamento dei freni, la leva andava a fondo corsa, non si poteva continuare. Ho faticato, per fare tre giri di m…a. Dall’inizio dell’anno non ho visto nessun miglioramento, non so come faccia il team a essere soddisfatto di un quinto posto a quasi 30 secondi”.

Il risultato è quello ottenuto da Andrea Dovizioso che si dichiara soddisfatto per essere rimasto dietro solo alle due Honda e Yamaha ufficiali. In testa alla prima curva dopo una partenza eccezionale, per quasi tutta la gara si è dovuto difendere dagli attacchi di Aleix Espargarò e di Alvaro Bautista: “Sono molto contento di questa quinta posizione. Jerez è una delle piste più difficili per Ducati e per me: questo risultato è molto importante e conferma che stiamo lavorando bene e che io adesso riesco a tirare fuori il massimo in gara con la GP14. Ho battuto Honda e Yamaha, ho ottenuto il massimo risultato possibile, ho guidato bene, su una pista a me poco congeniale. Il distacco dai primi però è ancora importante, ma in questo inizio stagione non ci aspettavamo un gap diverso”. La strada per vedere la Ducati costantemente sul podio, dopo la parentesi felice di Austin, si annuncia ancora lunga.

LEGGI ANCHE

MotoGP Jerez 2014: Marquez sfata anche il tabù andaluso

Bridgestone lascia la MotoGP: cambio dal 2016, Michelin, Pirelli o Dunlop?

MotoGP Argentina 2014: Lorenzo sogna ma Marquez è il solito cannibale

GP delle Americhe: Marquez col brivido, Ducati a podio

Ducati 2014: Dall’Igna è il futuro di Borgo Panigale