Le monoposto riservano sempre grandi sorprese e non soltanto nelle gare in velocità. Esistono infatti delle competizioni, che poi restano magari nel rango delle curiosità sportive, che vedono in gara delle macchine da corsa su circuiti di montagna.

L’ultima edizione della cronoscalata della Valle Camonica, ha visto imporsi Alex Caffi, l’ex pilota di Formula 1 che ha partecipato alla 42esima edizione del trofeo con l’Osella FA 30. Il bello è che nella cronoscalata non solo è arrivato primo in tutte e due le manche previste, ma ha anche battuto il record, immutato dal 1999.

Il trofeo si è sviluppato sulla strada provinciale n.5 che collega Melegnano a Borno. Sulle strade, fortunatamente soleggiate, si sono riversati tanti appassionati di questa disciplina minore e hanno gioito nel vedere sul podio proprio un campione bresciano. Otto chilometri e mezzo di pura adrenalina.

In un’intervista recente alle riviste di settore, Alex Caffi, che può vantare un ottimo palmares di vittorie e piazzamenti nelle competizioni di Formula 1 degli anni Ottanta, spiega che le strade della Vallecamonica gli sono sempre rimaste nel cuore.

Quando era solo un ragazzino spettatore, aveva osservato sui percorsi della cronoscalata, i piloti che poi negli anni seguenti erano diventati campioni di Formula 1. Caffi ha fatto il percorso contrario e i successi, a quanto pare, gli danno ragione.