La prima metà del GP è caratterizzata dalla lotta tra Hamilton e Vettel che vede prevalere il pilota McLaren, dalla grinta di Alonso che con diverse manovre cerca di riguadagnare qualche posizione, dalla Renault di Heidfeld che va in fiamme e nel tornare ai box intralcia per un attimo l’uscita di Vettel.

Alonso, fino a metà gara, tenta qualche sorpasso ma viene puntualmente infilato dai suoi colleghi. Al 37esimo giro va ai box e riparte quinto. Il fatto di aver montato le gomme nuove gli dà una marcia in più e al 39esimo giro è uno dei più veloci.

Anche Vettel va ai box al 42esimo giro e rientra quarto alle spalle di Alonso che è riuscito a guadagnare la terza posizione. Il fatto di aver montato le gomme supersoft lo costringerà a fermarsi di nuovo. Al 44esimo giro Hamilton guida la gara, seguito da Button, Alonso e Vettel.

Al giro 47 Hamilton va in testacoda e viene sorpassato da Button. La pioggia costringe di nuovo il cambio gomme per Alonso che rientra in quinta posizione alle spalle di Webber.

Il duello tra Button ed Hamilton si accende ma Hamilton è costretto ad un drive through per una manovra pericolosa in pista.

Al giro 58 anche Alonso fa un testa coda ma conserva la terza posizione preceduto da Vettel secondo e Button primo. Hamilton torna in corsa e supera Webber guadagnando la quarta posizione. Così si va fino al 70esimo giro.