Nuova tornata di crash test Euro NCAP, il più importante programma di sicurezza automobilistica a livello europeo. Ben undici auto su quindici ricevono le 5 stelle: punteggio pieno per le nuove BMW X1, Infiniti Q30, Jaguar XE e Jaguar XF, KIA Optima e KIA Sportage, Lexus RX, Mercedes-Benz GLC, Opel Astra, Renault Mégane e Renault Talisman. Una stella in meno per MINI Clubman e il pick-up Nissan NP300 Navara. Solo 3 stelle, invece, per la BMW Z4 e addirittura 2 stelle per la nuova Lancia Ypsilon.

I risultati confermano la bontà dei dispositivi di sicurezza attiva e dei sistemi di assistenza alla guida che costituiscono un elemento indispensabile per prevenire o ridurre le conseguenze degli incidenti. Proprio i sistemi di sicurezza attiva hanno fatto la differenza nella valutazione finale dei 15 modelli presi in esame. La presenza dei sistemi Autonomous Emergency Braking (come la frenata automatica d’emergenza) ha comportato più punti specie per auto come Lexus RX (2.7), Jaguar XF e XE (2.5 e 2.4) e Mercedes GLC (2 punti) mentre BMW X1 si è fermata a 1.8 punti, leggermente meglio di Opel Astra 1.5 punti e la Mercedes GLC 2 punti.

Sulla valutazione finale della Lancia Ypsilon ha pesato soprattutto l’assenza di alcuni dispositivi per la sicurezza attiva (come il limitatore di velocità o il Sistema Lane Assist). Male il nuovo test di impatto frontale a 64 km/h e la prova che valuta la sicurezza dei sistemi di ritenuta anteriore e posteriore dove la citycar ha preso zero punti. Anche nella prova sul tamponamento “colpo di frusta” la Ypsilon ha ottenuto solo 1.8 punti mentre è andata bene (79%) nella protezione dei bambini trasportati.

Sulla Z4 pesa, invece, la mancanza di chiarezza delle informazioni fornite al guidatore sullo stato dell’airbag lato passeggero mentre una nota di merito, che non ha fruttato alcun punto perché optional, è arrivata dalla disponibilità del BMW Assist Advanced eCall, il dispositivo di chiamata di emergenza automatica che chiama in automatico i soccorsi (obbligatorio dal 2018).

Nel 2016 i crash test Euro NCAP dovranno rispettare il nuovo protocollo Dual Rating, che prevede una doppia valutazione: la prima riferita ad un equipaggiamento base in termini di sistemi di sicurezza e la seconda dedicata a un equipaggiamento avanzato, un pacchetto di sicurezza opzionale e disponibile su almeno il 50% dei mercati europei.