In occasione dell’evento CoSTUME NATIONAL HOMME, che si sta svolgendo a Milano, la Renault Clio ha messo a disposizione degli ospiti, tra cui Candela Novembre, Paolo Stella, Stefania Rocca e alcuni tra i fashion blogger più influenti, otto courtesy car Clio Costume National.

Le auto della casa automobilistica francese sono state realizzate insieme ad Ennio Capasa, Designer e Direttore Creativo di Costume National, e porteranno gli ospiti ai Laboratori Scala Ansaldo di via Tortona.

Renault Clio Costume National rappresenta una sintesi eccellente tra la dinamica berlina cinque porte dalle proporzioni armoniose e lo stile del celebre brand Costume National. Il progetto di co-branding con la maison di Ennio Capasa ha permesso di attingere al mondo della moda per enfatizzare l’estetica di Renault Clio, interpretata come una vera innovative fashion car, grazie ai dettagli che ne esaltano le linee e ai contenuti tecnologici esclusivi”- ha affermato Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia.

“La ricerca creativa mi ha portato a estrapolare una palette cromatica che esprime fortemente i canoni di Costume National. Ho puntato sul bianco, nero e grigio, quest’ultimo fa da leitmotiv su molti dettagli, anche inaspettati – afferma Ennio Capasa Designer e Direttore Creativo di Costume National -. Una pelle metallica tridimensionale, assolutamente innovativa, personalizza alcune parti interne della vettura e addirittura ricopre interamente la show car. Lo stesso disegno 3D è ripreso in un materiale alternativo, usato per decorare il tetto e gli specchietti nelle vetture di serie. Il risultato è minimal edgy e chic, come le creazioni di Costume National”.

Il mondo della Moda e quello dei Motori spesso si intrecciano per trovare combinazioni estetiche migliori e più accattivanti senza mai lasciare nulla al caso.

LEGGI ANCHE:

Peugeot Girlitude: il blogazine “guidato dalle donne”

Kia: protagonista in tv e nel web con il successo del reality “The Soul”

Storia Alfa Romeo: 104 anni fa nasceva la casa del Biscione