Nemmeno il tempo per iniziare il 2014, che, per gli automobilisti, sono scattati nuovi rincari. Come riferisce anche “Il Sole 24 Ore” (clicca qui per visualizzare l’articolo), a partire dal primo Gennaio, infatti, i pedaggi autostradali hanno subito un aumento, che, mediamente, si è assestato su un +3,9%, ma che, a seconda delle zone, raggiunge anche un +8%.

A stabilire questa nuova stangata sono stati il Ministero delle Infrastrutture e dell’Economia, in accordo con le società autostradali, ma, come affermato da Maurizio Lupi, e riportato dai vari sistemi d’informazione, gli aumenti potevano essere ancora maggiori: Siamo riusciti a contenere gli aumenti delle tariffe autostradali, grazie ad un’azione di calmieraggio svolta dal Ministero: a fronte di richieste che, per alcune tratte, arrivavano al 18%, l’incremento si è fermato ad una media del 3,9%. Abbiamo già previsto incontri con Aiscat, l’associazione delle concessionarie, con cui avviare un dialogo per verificare strade nuove e consensuali, rispetto agli attuali automatismi di adeguamento delle tariffe”.

photo credit: Maurizio Lupi via photopin cc