La Repsol Honda è una delle squadre favorite per la lotta al titolo iridato e fin dall’inizio della stagione il favorito è stato Casey Stoner. La battaglia doveva essere tra l’australiano e Jorge Lorenzo, sempre che il terzo incomodo, Dani Pedrosa, non ci avesse messo lo zampino. 

E invece proprio Pedrosa sta iniziando a risorgere. Ha fatto delle belle gare nelle ultime settimane e nello scorso gran premio è anche salito sul primo gradino del podio.

Sarà anche fortuna, sarà anche un momento, ma Pedrosa è in pole sul circuito del Mugello e nonostante abbia paura di quello che sa fare Lorenzo in pista, conosce anche le potenzialità della sua moto, da migliorare sicuramente in curva.

La Honda, però, in queste ore si chiede da un lato come aiutare il pole man, dall’altra si pone delle domande su Casey Stoner. E’ vero che abbandona il motociclismo alla fine della stagione in corso, ma almeno fino all’ultima gara deve stare bene.

Stoner è sempre stato il campione un po’ tenebroso, di quelli timidi che hanno difficoltà a sorridere anche nei momenti più importanti. Però adesso è lampante il suo disagio.

Nel fine settimana del Mugello Casey non ha mai trovato il passo con la sua Honda ed è stato protagonista di una prestazione opaca. Generalmente segna il suo miglior tempo in pochi giri e poi va a riposarsi nei box, stavolta qualcosa è andato storto ed ha chiuso in quinta posizione a 4 decimi di distanza da Pedrosa.