Peugeot Italia e Stefano Accorsi sono una coppia vincente. I motivi sono molteplici, ma posso provare a elencarli. Lo sostengo da sempre: la comunicazione deve comunicare qualcosa. In fondo lo dice la parola stessa. La nuova era dell’informazione, che ha aperto gli orizzonti di tutti con l’avvento e la diffusione del web, ha regalato la possibilità di conoscere e capire.

La pubblicità si è dovuta adeguare. Gli inutili spot televisivi in un momento storico come questo non hanno più lo stesso appeal degli anni ’80 e non ne hanno per niente su un mezzo così democratico come questo.

L’evoluzione ci porta così ad avere una necessità: dare all’utente finale un prodotto di qualità. Se poi dentro c’è anche un messaggio promozionale poco importa (all’utente, s’intende). E’ per questo motivo che sono rimasto davvero impressionato da una bella iniziativa che vede Peugeot Italia e Stefano Accorsi a braccetto.

Accorsi, volto della campagna pubblicitaria del leoncino, è regista e attore in tre cortometraggi (udite udite) prodotti per la televisione. Tre storie di pochi minuti nelle quali è anche possibile ammirare una Peugeot 308 berlina, una SW e una 3008 HYbrid4 (Prendete nota: andranno in onda sui canali Sky Cinema Cult HD e Sky Arte HD nei giorni 1, 8 e 15 dicembre alle 20.50 e il 2, 9 e 16 dicembre alle 20.10 su Sky Atlantic HD. Successivamente saranno resi disponibili anche su Sky On Demand).

#Trilogia delViaggio

Prodotti da Peugeot Italia in collaborazione con Stephen Greep, i tre cortometraggi (#TrilogiadelViaggio) di Stefano Accorsi esplorano tre diversi aspetti del viaggio. “ULTIMO TANGO” è un inno alla partenza, al viaggio. Alla nostalgia che deve poi portare a un sorriso a una risata. “PARKING” mostra perturbamento, regala suspance. Quasi un classico della cinematografia. Infine “AUTOSTOP” che esplora il rapporto tra uomo e donna. Enfatizza la voglia di fuggire alla ricerca di qualcosa che si ha già. Il desiderio di cambiare per poi, in fondo, restare uguali. Insomma, tre storie da assaporare in pochi minuti, dove è anche possibile ammirare tre creature firmate Peugeot. Niente di marcatamente pubblicitario. Solo un’apparizione morbida.

Peugeot ci ha visto giusto ancora una volta. Ha anticipato i tempi adattando la sua comunicazione al mondo internet. Ha esplorato i social in anticipo rispetto a molti altri brand a quattro ruote, ha creduto nella forza di Facebook, Twitter e i vari fratelli 2.0. Ha puntato su video emozionali non solo lato business ma anche sport (fantastico un video di Andreucci che racconta come guida la sua 208) ed ora esplora il mondo del cinema in maniera corraggiosa. Altro passo importante. Mi piace quando qualcuno intrapresa la strada giusta continua a percorrerla. Dimostra coraggio e intelligenza. Accorsi ha chiosato con una frase davvero bella: “Le difficoltà vanno viste come opportunità”. Di questi tempi è #tantaroba. Passatemi l’hashtag. E buona visione.

[Qui la nostra intervista con Stefano Accorsi. Inoltre le belle chiacchierate con Olivier Mornet, CEO PSA Peugeot Citroen Italia e Eugenio Franzetti, Direttore comunicazione e competizioni.]