Il 10 luglio presso l’Autodromo di Varano de’ Melegari (Parma) prende il via il Corso di Guida Evoluta 2016 Alfa Romeo, realizzato in collaborazione con Andrea de Adamich. È la prima delle cinque date in programma – le prossime nei giorni 1, 17 e 23 di ottobre e il 5 novembre – che regalerà una full immersion nel mondo della sicurezza e del corretto comportamento alla guida di tutti i giorni, oltre che un viaggio alla scoperta della gamma Alfa Romeo: dalla nuova Giulia Quadrifoglio alla pluripremiata 4C, dalla Giulietta alla Mito.

Alfa Romeo ritiene da sempre fondamentale sensibilizzare l’opinione pubblica – e in particolare i più giovani – sull’importanza che il tema della sicurezza, della prevenzione e dell’educazione stradale. Frequentando il Corso di Guida Evoluta 2016 tutti possono imparare divertendosi a bordo dei modelli Alfa Romeo: protagonista indiscussa la Giulia Quadrifoglio che ha conquistato le prestigiose cinque stelle Euro NCAP con il risultato del 98% nella protezione degli occupanti adulti. Inoltre i partecipanti avranno la straordinaria opportunità di provare in pista l’Alfa Romeo 4C, l’icona che adotta la migliore tecnologia derivata dal mondo delle corse.

In dettaglio, il Corso di Guida Evoluta 2016 dura un giorno ed è studiato per chi intende migliorare la propria capacità di controllo del veicolo nella guida quotidiana e contemporaneamente scoprire il piacere di guida in pista. A fronte di una sessione teorica di soli 30′, le esercitazioni dinamiche consistono in diversi turni di guida in pista con istruttore affianco, con e senza telemetria, e diverse esercitazioni di guida, quali frenata di emergenza, miniskid-car e percorso Sicurezza Attiva.

Il Corso di Guida Evoluta 2016 si svolge sotto la supervisione didattica di Piloti-Istruttori professionisti: infatti, collaborano con il Centro, alcuni fra i migliori piloti a livello nazionale e internazionale, forti della loro esperienza in Formula 1 e nei rally, tra i quali ricordiamo, ad esempio, Andrea Piccini, Mimmo Schiattarella, Alex Fiorio, Piero Liatti, Antonio Tamburini, Giampiero Simoni, Fabio Mancini, Luca Rossetti e Alessandro Balzan. Salato il costo, 850 euro esclusa IVA.