Domenica ha avuto luogo la “Coppa d’Oro delle Dolomiti 2016“, di cui il marchio Alfa Romeo è Presenting Sponsor. Il successo è andato all’equipaggio Giovanni Moceri – Daniele Bonetti sulla Alfa Giulietta TI del ’61. Buona anche la prestazione della Giulia TI Super del 1963, vettura ufficiale del marchio, che si è piazzata quinta nella classifica finale Raggruppamento Speciale dove erano iscritte alcune vetture realizzate tra il 1962 e il 1965 che si sono distinte per meriti sportivi o di particolare interesse storico.

Condotta dal famoso pilota Arturo Merzario, la Giulia TI Super del 1963 appartiene alla Collezione FCA Heritage, la struttura che coordina tutte le azioni dell’azienda nel mondo dell’automobilismo storico. Messa a disposizione del rinnovato Museo Storico di Arese, la preziosa vettura è la più rara e prestigiosa tra le berline “Giulia”: si tratta infatti della versione “ready-to-race” realizzata in 501 esemplari, quasi tutti in tinta “Biancospino”, con l’emblema del Quadrifoglio sulle fiancate e sul cofano del bagagliaio.

Lo stesso simbolo era visibile sulla nuova Alfa Giulia Quadrifoglio che ha fatto da apripista ufficiale della manifestazione sulle Dolomiti, uno degli scenari più suggestivi del mondo che si fregia del titolo di “Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco”.