Honda ha annunciato la propria intenzione di voler entrare di diritto nel libro dei record del mondo, il cosiddetto Guinness World Record, percorrendo 13.000 chilometri per valutare i consumi di carburante dell’efficiente motore 1,6 i-DTEC.

Una maratona che porterà l’auto tra 24 Stati confinanti dell’Unione Eeuropea e che prenderà il via lunedì 1 giugno 2015 da Aalst in Belgio. A bordo di una Honda Civic Tourer saliranno due membri del team European Research & Development dell’azienda nipponica. Il ritorno ad Aalst è previsto per il 25 giugno dopo aver guidato per 25 giorni ed aver percorso una distanza totale di 13.614 km.

L’idea e l’obiettivo è chiaro: far vedere a tutti l’efficienza nei consumi di carburante del motore 1,6 i-DTEC in condizioni di guida reali.

Fergal McGrath, uno dei due tecnici a bordo della vettura, ha commentato: “Siamo impazienti di cominciare la nostra avventura e provare a battere questo record ci dà un’emozione incredibile. Nell’accettare questa sfida, abbiamo svolto un’attenta pianificazione e non vediamo l’ora di intraprendere ciò che speriamo si riveli un successo al rientro a Bruxelles il 25 giugno. Prima, però, abbiamo più di 170 ore al volante per provare a battere il record!”

Il record da battere rientra nella categoria del “più basso consumo di carburante – 24 Stati confinanti dell’UE”, misurato in litri per 100 km e miglia per gallone sull’intero viaggio. Se superato, il nuovo record verrà applicato a tutte le vetture, inclusi i modelli ibridi ed elettrici.

Secondo quanto stabilito dal regolamento la vettura dovrà essere un modello di serie sotto ogni aspetto, senza modifiche che possano costituire un vantaggio. Ciò verrà confermato da un soggetto indipendente all’inizio e al termine del viaggio. La vettura potrà viaggiare solo su strada e per questo motivo, non sono inclusi nel percorso i 4 paesi membri UE che sono raggiungibili solo via mare o aria, Regno Unito, l’Irlanda, Cipro e Malta.

I 24 Paesi che saranno attraversati lungo il percorso sono, in ordine alfabetico: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria.