Rossi come al solito non rilascia interviste senza esternazioni che da un lato sono considerate indice di una sincerità di fondo, ma dall’altro possono anche venire a noia, soprattutto se non si è fan del campione di Tavullia. Ecco l’ultima intervista. 

Rossi, intervistato sul passaggio in Yamaha alla fine della stagione, ne approfitta per lanciare la “solita” frecciatina alla Ducati. La Desmosedici è difficile da settare e fin dall’inizio per lui, è stato complicato trovare la confidenza giusta con questa moto.

Adesso, invece, sarà la complicità con Lorenzo, sarà che non vedeva l’ora di avere tra le mani una moto competitiva, ma Rossi sente di poter far bene con la Yamaha nella prossima stagione. Ecco le sue parole:

Questa esperienza con Ducati è stata dura fin dall’inizio. Sfortunatamente non abbiamo risolto i nostri problemi e non sono mai riuscito ad essere competitivo con questa moto. E’ stata dura prendere tale decisione, perche conosco un sacco di persone fantastiche in Ducati… In questo momento della mia carriera avevo bisogno di scegliere la moto più competitiva, o la migliore per me. Non siamo stati capaci di trovare sufficiente grip sulla gomma anteriore. E’ stato il principale problema fin dal test di Valencia 2010 e sfortunatamente dopo due anni abbiamo ancora lo stesso problema.