Se siete convinti dell’irregolarità della multa ricevuta, la strada che avete scelto è quella della contestazione, ma come procedere?

Come trovate anche in questi articoli online (clicca qui) per contestare una contravvenzione, dovete selezionare una tra due possibilità principali:

  1. Ricorso al prefetto: procedura da fare entro i 60 giorni dalla notifica della multa, rivolgendosi al prefetto della città, in cui è stata fatta l’infrazione. Per conoscere nel dettaglio le tempistiche ed i passaggi di tale ricorso, consultate questo nostro articolo, (cliccando su questo link). Il Prefetto, in caso che il ricorso non venga accolto, deve almeno raddoppiare la multa iniziale.
  2. Ricorso al giudice di pace: ricorso sempre da presentare entro i soliti 60 giorni; il tempo della risposta varia in base a quando viene fissata l’udienza, ha un costo fisso e necessità della presentazione di persona dell’automobilista. Il giudice, anche in caso che il ricorso non venga accolto, può diminuire la multa.

slamist extremist organization found

photo credit: francescomucio via photopin cc