Con i prezzi di benzina e gasolio sempre alle stelle affrontare un lungo viaggio può rivelarsi estremamente dispendioso, anche utilizzando un’auto molto efficiente. Poiché non è nel potere dell’automobilista intervenire sui prezzi, l’unica cosa che ci resta per spendere meno è fare attenzione al nostro stile di guida. Elenchiamo qui una serie di consigli diffusi dalla Volkswagen su come risparmiare mentre guidiamo.

Guidare rilassati. Frenate, accelerate, cambi di corsia, tutto questo contribuisce a consumare di più e aumentare lo stress. Conviene invece guidare in modo calmo, senza bruschi cambi di marcia e seguendo l’andamento del traffico.

Usare la marcia più alta. Prima si cambia, meno si consuma. Appena si parte e il veicolo ha percorso un tratto pari alla sua lunghezza, inserire la seconda. Non è vero che il motore si danneggia a regimi troppo bassi. Le auto moderne possono tranquillamente tenere la quinta anche a 50 Km/h. Se l’auto procede senza strappi o strani rumori, allora il numero di giri non è troppo basso. Se il cambio è automatico, staccare brevemente il piede dall’acceleratore: entrerà subito la marcia successiva, facendo risparmiare anche il 20%.

Usare gli equipaggiamenti con moderazione. Il climatizzatore in piena estate può far consumare anche 2 litri in più ogni 100 Km per mantenere costante la temperatura. Se invece si aprono le portiere per alcuni minuti prima di mettersi in viaggio e si parte tenendo aperti i finestrini, il calore interno si smaltirà più rapidamente.

Controllare la pressione delle gomme. La resistenza al rotolamento può infuire fino al 15% sul consumo totale di carburante. Gonfiare le gomme prima di partire alla pressione consigliata per il pieno carico ridurrà la resistenza e quindi lo spreco di carburante. Quando si acquistano gli pneumatici, scegliere quelli a minore resistenza al rotolamento fa risparmiare un altro 3%.

Evitare viaggi brevi. Questo riguarda l’uso del motore a freddo. Tale consiglio in realtà si riferisce prevalentemente alla stagione invernale. Il motore consuma molto di più quando non ha raggiunto la sua temperatura d’esercizio, anche 30 litri ogni 100 Km. Quindi molti spostamenti brevi con conseguente raffreddamento aumenteranno i consumi.

Scegliere l’olio giusto. Gli oli a bassa viscosità circolano più rapidamente, lubrificando in minor tempo il motore, permettendogli quindi di funzionare meglio. Questo consente un risparmio fino al 5%.

Ridurre la resistenza aerodinamica. Gli accessori montati sul tetto, come box portacarico, portapacchi o porta biciclette, aumentano fino al 33% la resistenza aerodinamica. In autostrada significa maggior consumo di 2 litri ogni 100 Km. Conviene quindi usarli solo quando effettivamente è necessario trasportare quegli oggetti, e rimuoverli nelle altre situazioni.

Evitare peso inutile. Ogni 100 Kg in più, il consumo aumenta di 0,3 litri ogni 100 Km. Quindi può diventare conveniente togliere dal bagagliaio tutto ciò che in realtà non serve.

Informazioni utili per le vostre vacanze:

Esodo Ferragosto: i punti critici sulle autostrade italiane

Esodo Ferragosto: tutti i bollini sul traffico delle vacanze

Esodo Ferragosto: seguite con noi gli aggiornamenti sulle code

photo credit: Hari Seldon via photopin cc