La conferenza stampa del Grand Prix of the Americas è molto sentita. Ad Austin, infatti, il ‘padrone di casa’ Colin Edwards ha comunicato ufficialmente la sua decisione di appendere il casco al chiodo. Quella in corso sará l’ultima stagione da professionista per Texas Tornado (foto by InfoPhoto) che, non a caso, ha scelto il suo Stato per rendere noto a tutti i fan del motociclismo la sua sofferta ma ragionata decisione: Correró ancora tutta la stagione, poi smetto. Nei test invernali ho visto che per guidare questa moto avrei dovuto modificare il mio stile ed è una cosa questa che va contro il mio istinto. Voglio passare piú tempo con mia moglie e i miei figli e, naturalmente, ringraziare la Yamaha e tutti coloro che mi hanno aiutato in questi 22 anni di carriera”. 

Non è un caso, forse, la sua intervista rilasciata mercoledì alla Gazzetta dello Sport in cui, oltre alla sfrenata passione per le armi (dichiara di averne più di 60), aveva confidato: “Sono un po’ stanco ma sono ancora motivato. Mi diverto. In passavo volevo ‘distruggere’ il mio compagno, ma ora ne ho uno di grande talento come Alex (Espargaro, ndr) e sto cercando di aiutarlo. Avrei potuto vincere più di due titoli in SBK, ma non sarei qui in MotoGP. Ci sono passato a 29 anni, troppi. Rimpianti? Ha visto la mia casa…”. Più che una casa, un Boot Camp, un parco giochi dove Colin con sottofondo rock sudista accoglie gli amici con cui può scorrazzare in giro tra auto e moto. A 40 anni non ha certo perso la voglia di divertirsi e in molti sentiranno la sua mancanza dalla pista! Certo è già indicativi la standing ovation che tutta la sala stampa gli tributa, ivi compresi i suoi colleghi che si trovavano insieme a lui dall’altra parte delle telecamere.

Secondo appuntamento per il Motomondiale 2014 che, dopo l’appassionante esordio in Qatar, torna domenica 13 aprile sul tracciato di Austin (foto by InfoPhoto). Le novità regolamentari hanno regalato gran bagarre nella prima uscita stagionale e ora tutti andranno nuovamente a caccia di Marc Marquez, dominatore qui lo scorso anno e vincitore nella notturna di Losail (

LEGGI ANCHE

GP del QATAR: solo Marquez davanti a un gran Rossi

Tutte le novità regolamentari della stagione