Grandi novità per il Codice della Strada, che sta per essere sconvolto dalla legge delega al governo approvata in commissione Trasporti della Camera.

In modo particolare, cambierà (e parecchio) la vita dei minorenni, che, per la guida dei ciclomotori non superiori ai 50 cc, avranno una patente a punti, che potranno essere decurtati in caso di violazioni. Insieme alla perdita di punti, i minorenni potranno correre anche il rischio del ritiro, della sospensione o della revoca della patente.

Questo, probabilmente, coinvolgerà anche i conducenti di scooter fino ai 150 cc.

I proventi dalle sanzioni per le nuove violazioni dovranno essere destinate, almeno per il 15 %, ad un fondo per il controllo stradale e per il 20% ad un fondo per la sicurezza stradale.

Per avere maggiori informazioni, cliccate qui.

photo credit: Cedpics via photopin cc