Sul podio del circuito di Sachsenring sono finiti, praticamente “a sorpresa”, Dani Pedrosa, seguito da Jorge Lorenzo e Casey Stoner. La classifica iridata è sembra più incerta con Lorenzo che ormai è a soli 15 punti da Stoner che è campione del mondo virtuale.

Eppure tutta la gara è stata emozionante. Anche dopo i primi tre, gli altri si sono dati battaglia.

Valentino Rossi, per esempio, ha rimediato nelle qualificazioni un magrissimo 16esimo posto, in pratica sulla griglia di partenza era soltanto penultimo. Eppure è riuscito a rimontare e curva dopo curva ha chiuso la gara al nono posto.

Meglio è andata a Dovizioso che nonostante gli strabilianti sorpassi nella prima metà di gara, non è riuscito a salire sul podio e si dovuto invece accontentare del quarto posto.

Quinto Spies che è riuscito ad entrare nella top five grazie ad un errore sul finale di Simoncelli, che ha chiuso così al sesto posto.

Alvaro Bautista si è classificato poi settimo, recuperando tre posizioni, seguito dalle due Ducati di Hayden e Rossi.

Per citare almeno i primi dieci classificati, bisogna nominare anche Colin Edwards che nelle qualificazioni aveva guadagnato un settimo posto ma ha dovuto cedere sul circuito ben tre posizioni a ruote decisamente più veloci.