Citytech, in programma al Castello Sforzesco di Milano fino al 28 ottobre, riporta l’attenzione su tutti i temi chiave per il futuro della mobilità e del trasporto pubblico nelle nostre città. Renault, partner della manifestazione, conferma il proprio impegno nella promozione e diffusione di una mobilità alternativa ed ecosostenibile. La casa francese punta da tempo su una mobilità 100% elettrica a zero emissioni e si propone come unico costruttore automobilistico a proporre sul mercato una gamma completa di veicoli 100% elettrici, tecnologicamente innovativi ed economicamente accessibili, adatti a tutte le esigenze di guida: dalla mobilità privata e aziendale, alla consegna ecologica delle merci, fino al car sharing.

Durante la Sessione Istituzionale, dal titolo “Le sfide della mobilità urbana: progettare il futuro delle città per dare nuove risposte a nuovi bisogni”, è intervenuto Francesco Fontana-Giusti, Direttore Comunicazione&Immagine di Renault Italia ha dichiarato: “Solo con un approccio di sistema riusciremo a dare risposte concrete a questi nuovi bisogni: coinvolgendo cioè tutti gli attori urbani, dall’edilizia, ai trasporti, ai provider di servizi, oltre ad istituzioni ed enti energetici. La tecnologia del veicolo elettrico è matura ma da sola non basta. Sono 3 i fattori chiave necessari allo sviluppo della mobilità elettrica: un’infrastruttura di ricarica più presente sul territorio, un supporto da parte di governo e istituzioni per incentivare l’acquisto o l’utilizzo di questa tecnologia e la promozione di nuove forme di mobilità e servizi come il car sharing”.

Il tema del car sharing sarà oggetto di dibattito anche durante il workshop dal titolo “Storie di successo: dai 50 anni della M1 a Milano ai nuovi sistemi di mobilità urbana”, in programma il 28 ottobre in cui Renault approfondirà il tema dell’auto elettrica quale soluzione per eccellenza di una mobilità evoluta ed innovativa. Tra le sue applicazioni i moderni sistemi di car-sharing elettrico che attrae sia le amministrazioni, sempre più interessate a veicoli della gamma Renault Z.E. (zero emissioni) in grado di snellire il traffico urbano e limitare inquinamento acustico ed ambientale, che le aziende, sempre più attente a nuove soluzioni di mobilità e a facilitare gli spostamenti dei propri collaboratori ed agenti.

E’ il caso della Twizy Cargo, presentata in anteprima nazionale proprio a Citytech: una nuova declinazione di Twizy dedicata al trasporto merci, supporto e compagno di lavoro ideale per le aziende specializzate in consegne o interventi rapidi. Altre applicazioni della mobilità elettrica in città sono il car sharing lombardo E-VAI che sta progressivamente integrando nella sua flotta 19 Renault ZOE mentre a Napoli esiste il Bee – Green Mobility Sharing, servizio di micro-mobilità urbana elettrica che si avvale di una flotta di 60 Twizy. Nei mesi scorsi, il capoluogo campano ha visto il lancio anche del servizio sperimentale di car sharing e van sharing Ci.Ro. (City Roaming), finanziato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), che utilizza 8 ZOE, 3 Kangoo Z.E. e 1 Fluence Z.E. integrando in modo inedito anche innovativi software di info-mobilità e servizi di gestione di pratiche amministrative a km 0.

TIL, la più importante realtà italiana nel mercato del noleggio senza conducente di veicoli elettrici, ha invece integrato nella propria flotta 43 Renault ZOE. Anche i Comuni di Arezzo e Padova hanno nei mesi scorsi adottato veicoli elettrici Renault per servizi ed attività di car sharing ed altre città sono in corso di attivazione del servizio.

LEGGI ANCHE

Renault Nissan Orange: in arrivo un nuovo car sharing

Renault Clio Costume National: edizione speciale

Nuovo Espace Renault: le foto e il video live dal Salone di Parigi

Nuova Renault Twingo 2014: i punti di forza della piccola francese

Renault Megane GT Line test drive: le riflessioni di Leonardo.it