Sono bastati 11 giorni 1 ora e 9 minuti a Vittorio e Nico Malingri per portare a compimento la rotta Dakar – Guadalupe, un vero e proprio primato che dovrà essere ufficializzato dal World Sailing Speed Council.

L’impresa, che ha migliorato il precedente record di Pierre-Yves Moreau e Benoît Lequin di oltre 10 ore, è stata supportata da Citroën attraverso il Citroën Unconventional Team. Una compagine formata da sette atleti specializzati in diversi sport adrenalinici che hanno un atteggiamento non convenzionale, proprio come i modelli del Double Chevron.

Tra questi, l’equipaggio del team Malingri, che partendo da Dakar domenica 9 aprile e navigando a bordo di Feel Good, un catamarano sportivo da spiaggia lungo appena sei metri privo di cabina e di ogni altra protezione, ha compiuto un viaggio  prodigioso.

Infatti, non sono mancate le difficoltà, visto che i due audaci velisti hanno  dovuto affrontare le insidie dell’Oceano Atlantico per ben 2.551 miglia marine, poco meno di 5.000 km.

Le alghe che hanno costretto padre e figlio a liberare a intervalli regolari il timone, un grosso pesce luna ha sfiorato il timone rischiando di romperlo, poi c’è stato l’incrocio mozzafiato con due balene ed anche una scuffiata quasi sulla linea d’arrivo che ha danneggiato l’impianto elettrico di bordo.

Ma nonostante tutto, i due italiani ce l’hanno fatta!  “Grandi Malingri. Un altro record battuto alla grande, dopo quello del 2016 sulla tratta Mediterranea, da Marsiglia a Cartagine. Vittorio e Nico hanno scritto un’altra pagina importante della storia sportiva della vela. Siamo orgogliosi di averli appoggiati e sostenuti in questa loro impresa. Impresa che è perfettamente in linea con lo spirito Citroën, che è il più unconventional ed audace dell’intero panorama automobilistico mondiale. Bravi! Che altro dire? Che li aspettiamo per festeggiarli al loro rientro in Italia”. Ha riferito Carlo Leoni, Direttore Comunicazione e Relazioni esterne di Groupe PSA in Italia.