Mi sono fatto un giro per le strade della Baviera a bordo della nuova Citroen Grand C4 Picasso. Da Monaco a Berchtesgaden, facendo capolino anche in Austria. Poi ritorno a Monaco per il rientro a Milano in aereo. Un test drive niente male grazie alla splendida cornice bavarese (date un’occhiata al video qui sotto per rendervi conto dell’atmosfera).

Cosa volete che vi dica? Non sono un professionista dei motori, ma uso molto l’auto e mi guardo spesso intorno per capire se è il momento o meno di cambiare. Questa è una gran (anzi, Grand) bella macchina. Decisamente. Le mie impressioni? Se avete una famiglia numerosa o pensate di averla a breve, questa è la macchina che fa per voi. Se fate spesso delle gite in tanti, questa è la macchina che fa per voi. Se giocate spesso a calcetto e volete portare tutta la squadra in giro, questa è la macchina che fa per voi. E se siete single, ma vi portate dietro la casa ogni volta che vi spostate, questa è l’auto che fa per voi.

(Durante la gita tedesca abbiamo incontrato Pablo Puey, direttore generale di Citroen Italia: ecco la Video Intervista!)

Quindi: Monovolume sette posti (5+2 a scomparsa). Per avere tutte le info dettagliate vi basta leggere il post del sempre attento SicurAuto. A me ha colpito la linea stilosa. Un mix tra eleganza e aggressività che non guasta. Bellissimi i nuovi gruppi ottici a Led anteriori e posteriori. Ma quello che mi interessa è la tecnologia. Schermo touch da 7″: puoi controllare climatizzatore, navigatore, telefono e audio. Quello personalizzabile (12″) ospita l’intera strumentazione. In pratica è come avere un tablet a portata di mano e uno schermo ben visibile.

Da urlo la bird view, che permette di osservare la vettura dall’alto. Oltre ad altre 3 differenti visioni dell’auto (Vision 360 con 4 telecamere). Aggiungo: Park Assist, cruise control adattativo, Intelligent Traction Control, alert per il rischio di collisione e il superamento della carreggiata, abbaglianti automatici, controllo dell’angolo cieco e sistema Citroën eTouch, con chiamata d’emergenza. Date un’occhiata anche al post di MotorMag.

Le mie 3 cose preferite:
1) La presa 220 V, che mi permette di tenere in carica il portatile (o quello che mi pare).
2) Le tantissime prese (accendisigari) per tenere in carica più dispositivi (io ho 3 smartphone e un tablet).
3) Il portellone automatico del bagagliaio.

Tinte disponibili: Grigio Shark o Madreperla, Marrone Hickory, Nero Onyx, Bianco Absolut, Rosso Rubino e Blu Cielo o Jeans.

Prezzo? La gamma parte dai 24.500 euro dell’1.6 a benzina. La potete avere con poco meno di 9mila euro subito e rate mensili da 279 euro. Si può restituire dopo 2 anni. Se vi serve qualche altra info chiedete nei commenti. Alla prossima!  [Special thanks Citroen Italia]

Silvio De Rossi su @Twitter e @Facebook
(se vuoi butta l’occhio sulla mia rubrica 
Blogger Inside)