Lo spazio, in un’auto concepita per la famiglia, è una delle componenti fondamentali. L’adozione della piattaforma modulare MP2 da parte del gruppo Peugeot-Citroën ha consentito di guadagnare molto sotto questo importante aspetto. Uno dei modelli che meglio rappresentano questa evoluzione costruttiva è la Citroën Grand C4 Picasso.

Durante un test drive lungo le strade della Baviera, la redazione di Leonardo.it ha incontrato il direttore generale di Citroën Italia, Pablo Puey, che ha illustrato le caratteristiche principali di questa vettura: “La Grand C4 Picasso a sette posti è un nuovo modello che lanciamo quest’anno dopo la DS3 Cabrio, la C3 e la C4 Picasso a 5 posti. Questo veicolo sfrutta la piattaforma modulare MP2 che ci permette di avere un passo allungato, ottenendo quindi una maggiore abitabilità: una macchina più comoda“.

Ecco qui sotto il video dell’intervista con Puey.

Un altro punto di forza della Grand C4 Picasso è il nuovo propulsore Blue Hdi, che risponde alla normativa Euro 6 e usa la tecnologia di riduzione catalitica delle emissioni. La potenza è di 150 cavalli. E’ disponibile sia col cambio manuale che con quello automatico.

La Grand C4 Picasso è la migliore nella sua categoria in termini di consumo e di emissioni – ha concluso Puey – E’ molto tecnologica, spaziosa e moderna“.